Maniac, i primi sei minuti dello slasher con Elijah Wood

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Se rimosso, visibile anche qui o qui

 

Maniac, i primi sei minuti dello slasher con Elijah WoodEcco i primi 6 minuti di Maniac, remake del cult movie degli anni '80 firmato William Lustig, presentato al 30° Torino Film Festival nella sezione Rapporto Confidenziale (la recensione).

Al termine di un lungo giro di festival, da Cannes 64 al FrightFest di Londra, da Melbourne a Sitges, il film approda nelle sale francesi il 2 gennaio 2013, e a seguire in Germania, Regno Unito, Russia e Brasile (per l'Italia, ancora nessuna data).


 
Il remake – diretto dal francese Franck Khalfoun (regista del non memorabile P2, e scritto da Alexandre Aja (già regista e sceneggiatore di Furia, Alta tensione e di diversi remake: Le colline hanno gli occhi, Riflessi di paura, Piranha 3D) e dal collaboratore abituale Grégory Levasseur, mantiene le atmosfere cupe e malate dello slasher originale, a partire dall'atmosfera, grazie anche alla livida fotografia di Maxime Alexandre (già DP per Alta tensione, Le colline hanno gli occhiLa città verrà distrutta all'alba e Silent Hill: Revelation 3D) e alla colonna sonora; malgrado diverse variazioni, come lo spostamento dell'ambientazione da New York a Los Angeles.

MANIAC, remake VS originale - Elijah Wood VS Joe SpinellElijah Wood (che vedremo anche nel thriller di Nacho Vigalondo Open Windows) si smarca dall'eterna dolcezza di Frodo entrando nei panni disagevoli del disturbato e disturbante Frank Zito, appassionato di scalpi femminili: il film è girato quasi totalmente dal suo punto di vista, e forse proprio l'aspetto angelico del giovane attore segna un punto a favore nel ritratto di uno psicotico, finora decisamente apprezzato dagli appassionati del genere. Una scelta che però non ha soddisfatto tutti, come per ogni remake, soprattutto in termini di credibilità rispetto alla fisicità sporca e malandata di Joe Spinell, protagonista del film di Lustig.

Nel cast, anche America Olivo (Bitch Slap, Transformers – La vendetta del caduto) nei panni della madre Angela, e Nora Arnezeder (Safe House, The Words) nel ruolo di Anna, un'artista che stringe amicizia con Frank, ignara della sua follia.

Dopo il trailer, è stato rilasciato un interessante filmato dietro le quinte (attenzione per chi non tollera spoiler) in cui il regista e gli interpreti principali sono ripresi sul set. Nella nostra gallery, tutte le foto di Maniac.
 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Se rimosso, visibile anche qui