LAVORI IN CORSO. Garrone, Sam Mendes, Baz Luhrmann, Joel Coen, Joker

E Pinocchio divenne Geppetto…


A dieci giorni dall’inizio delle riprese della nuova trasposizione di Matteo Garrone nei meandri della celebre favola, arriva una prima immagine ufficiale che ci mostra la trasformazione di Roberto Benigni sul set, alle prese con l’interpretazione di Geppetto, papà del burattino.
Fresco del successo ai David di Donatello con Dogman, Garrone riprende l’immortale storia raccontata da Carlo Collodi portando in scena un cast eccezionale: non solo il ritorno di Benigni ma anche quello del grande Gigi Proietti nei panni di Mangiafuoco, mentre Rocco Papaleo è il Gatto, Massimo Ceccherini la Volpe e la Fata adulta Matilda De Angelis. Nella parte di Pinocchio Federico Ielapi, 8 anni, già visto in Quo Vado e Moschettieri del Re.
Prodotto dalla società di Garrone, Archimede, con Rai Cinema e Le Pacte, le riprese tra Toscana, Lazio e Puglia proseguiranno per undici settimane.
——————————————————————————————————————-
Dopo l’avventura con i due capitoli di 007 Skyfall e Spectre, Sam Mendes torna alla regia con un film che sembrerebbe ripercorrere sullo sfondo del war movie quelle corde introspettive tanto care in pellicole del calibro di American Beauty (film d’esordio che gli valse l’Oscar) e Revolutionary Road.
Le riprese di 1917 inizieranno ad aprile tra Inghilterra e Scozia, portando sul set un cast stellare: dagli appena annunciati Benedict Cumberbatch, Colin Firth, Mark Strong e Richard Madden a Andrew Scott, Daniel Mays, Adrian Scarborough, Jamie Parker, Nabhaan Rizwan, Claire Duburcq, George MacKay e Dean-Charles Chapman.
Regista e autore della sceneggiatura (insieme a Krysty Wilson-Cairns), Mendes ci porterà nelle vicende di due giovani soldati immersi nel conflitto della Grande Guerra, in quella che sarà una giornata dall’apice sconvolgente per entrambi.
1917 verrà distribuito nelle sale il 25 dicembre, in vista della stagione dei premi cinematografici, e nel team di produttori ci saranno anche DreamWorks Pictures, Universal Pictures e Steven Spielberg tramite la sua Amblin Partners.
——————————————————————————————————————-
Con lo sconvolgente successo di Bohemian Rhapsody il genere del biopic sta acquistando una popolarità in perenne crescita. In questo clima perchè non riportare in auge, sebbene già affrontato in passato, la vita e il successo del padre del rock ‘n roll Elvis Presley? Soprattutto se alla regia troveremo quel controverso genio di Baz Luhrmann!
Se in passato abbiamo rivisto Presley tramite i volti di Kurt Russell, Don Johnson e Jonathan Rhys Meyers, ancora non è noto chi avrà questo difficoltoso ruolo nella nuova pellicola in produzione per la Warner Bros.
Notizia recente è la trattativa in corso con Tom Hanks per il ruolo del colonnello Tom Parker, celebre manager del rocker, nato in Olanda con il vero nome di Andreas Cornelis van Kuijk e trasferitosi poi irregolarmente in America, inventando mille lavori, tra cui quello dell’imbonitore, prima di ottenere la cittadinanza americana e diventare un manager. Un personaggio chiave nel riscrivere le regole del mestiere e, soprattutto, per il successo di Elvis di cui gestì ogni minimo aspetto, dalla sua immagine ai dischi, dal merchandising alla carriera cinematografica.
Nessun titolo è ancora noto. La sceneggiatura è ad opera dello stesso Luhrman insieme a Craig Pearce.
——————————————————————————————————————-
Un nuovo progetto per Joel Coen lo trova col cimentarsi nella revisione di uno storico dramma shakespeariano, il Macbeth. Un’esperienza “solista” (vista l’assenza del fratello Ethan) che lo vedrebbe portare in scena la moglie Frances McDormand e un altro premio Oscar, Denzel Washington, al momento in fase di trattativa.
Una storia di follia e sete di potere che, tramite l’occhio irriverente e cinicamente geniale di Coen, potrebbe assurgere ad una nuova trasposizione degna di ogni merito e riconoscimento. La sceneggiatura è infatti scritta dallo stesso Joel mentre alla produzione troveremo Scott Rudin.
Al momento nessun’altra notizia in merito, attendiamo la conclusione delle fasi preliminari per nuovi dettagli!
——————————————————————————————————————-
L’attesa per il nuovo Joker cresce a mano a mano che i particolari vengono resi pubblici. Non ultime, hanno suscitato molto interesse le dichiarazioni di Marc Maron, fra gli interpreti di supporto nei panni di Ted Marco, che ha esplicitamente dichiarato la linea guida della pellicola, lontana dal mero profilo cine-comics che i colossi del campo ci hanno abituato a visionare: “L’approccio è più la storia delle sue origini e uno studio di un personaggio mentalmente disturbato che diventa il Joker. – ha dichiarato Maron – È un film intimo e crudo che si muove in un ambito molto specifico, sarà molto interessante vedere come verrà fuori. Non ho avuto molte occasioni per parlare con Joaquin Phoenix, perché era totalmente immerso nel Joker, non volevo disturbarlo, è stato giusto così, devi rispettare il modo di lavorare delle persone”.
Previsto nelle sale per il prossimo 3 ottobre, oltre al talentuoso Phoenix troveremo nel cast anche l’iconico Robert De Niro con Zazie Beetz, Frances Conroy, Bill Camp e Brett Cullen.
Diretto da Todd Phillips, il film lascerà ben poco spazio al solito intrattenimento elusivo, puntando su uno spessore psicologico intento ad indagare una figura il cui spessore merita una certa accortezza, ma non solo: “L’esplorazione di Todd Phillips su Arthur Fleck, un uomo ignorato dalla società, non sarà soltanto uno studio crudo del personaggio ma una storia più ampia che si prefigge di lasciare un insegnamento, un monito”.
Attualmente in fase di montaggio, il film pone delle premesse dalle aspettative molto alte. E ci auguriamo il risultato finale rispetti queste impressioni!