Me contro Te Il film: la vendetta del Signor S, di Gianluca Leuzzi

Alcuni loro video spopolano.  Ad esempio, Ho perso le chiavi della moto nel gabinetto! *scusa Luì* o 5 scherzi da fare a scuola! Back to School hanno superato 4 milioni di visualizzazioni sulla pagina di YouTube mentre sul canale Instagram sono seguiti da oltre un milione di followers. “Lui è Luì, lei è Sofì”. I bambini, tra i 4 e i 10 anni, impazziscono per loro. Se vedete nei ristoranti genitori che lasciano il loro smartphone ai propri figli piccoli per tenerli tranquilli, quasi sicuramente ci trovate Luì e Sofì, noti sul web come i Me contro Te. Sono Luigi Calagna e Sofia Scalia, entrambi siciliani, 26 anni lui e 24 lei. Non sono solo youtubers. Hanno scritto anche tre libri e fatto televisione. E ora approdano al cinema come hanno fatto prima di loro altri celebri youtubers. Alcuni hanno fatto gli attori come Frank Matano, Guglielmo Scilla o Greta Menchi. Altri si sono fatti il loro film come i Jackal (Addio fottuti musi verdi), i The Pills (The Pills – Sempre meglio che lavorare) e i Favij (Game Therapy). I risultati non sono stati esaltanti (sia a livello di accoglienza critica sia al box-office) nei primi due casi o addirittura disastrosi nel terzo. Per quanto riguarda Me contro te Il film – La vendetta del signor S aspettiamo i risultati al botteghino. Da un punto di vista qualitativo, fa acqua da tutte le parti. Un po’ per motivi simili ad altri youtubers approdati sul grande schermo e cioè che non reggono una durata che supera i 10/15 minuti. Un po’ perché la storia che gli è stata costruita attorno manca del tutto di ritmo, inventiva e originalità. Anche nel film hanno a che fare con il loro peggiore nemico, il signor S. Luì e Sofì sono in attesa di essere invitati al concorso del Like Award che premia lo Youtuber preferito dagli utenti. Ma il loro rivale vuole soffiargli il riconoscimento e con l’aiuto del suo assistente, Cattivius, rapisce i due ragazzi e li porta nel suo laboratorio sotterraneo e li sostituisce con due loro cloni.

La dinamica è elementare: storie brevi, colori semplici. Ci troviamo però davanti un film di un’inconsistenza tale che rasenta quasi il nulla. Girato tra due stanze e il luna park finale. Il progetto, prodotto dalla Colorado Film, Warner Bros. Italia (oltre che dai Me contro Te), è certamente indirizzato solo ed esclusivamente al suo pubblico di riferimento. Ed è forse per questo che è così impermeabile all’esterno. Non si è pretenziosi e si cerca il cinema a tutti i costi. Ma qui non c’è nulla che neanche gli assomiglia. L’astronave con cui il signor S scappa somigliauna parodia tra Mars Attacks! di Burton. I cloni di Luì e Sofì invece potrebbero essere un richiamo a una fantascienza che gli autori del film devono aver visto solo velocemente e distrattamente. La comparsa del vecchio saggio infine può somigliare a una versione nostrana del maestro di Kung Fu Panda. “Da soli si va più veloci ma insieme si va più lontano” potrebbe a questo punto diventare una nuova filosofia di vita.

 

Regia: Gianluca Leuzzi
Interpreti: Luigi Calagna, Sofia Scalia, Antonella Carone, Michele Savoia
Distribuzione: Warner Bros. Italia
Durata: 64′
Origine: Italia, 2020

La valutazione del film di Sentieri Selvaggi
1

Il voto al film è a cura di Simone Emiliani

--------------------------------------------------------------------
I NUOVI CORSI ONLINE LIVE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------
Sending
Il voto dei lettori
2.54 (110 voti)

Un commento

  • Avatar

    E’ UNA CAGATA PAZZESCA!!!
    E’ UN INSULTO ALL’INTELLIGENZA DEI BAMBINI….
    MA CHI LI HA MESSI IN MEZZO QUESTI SOGGETTI????
    DEVONO AVERE PROTEZIONI MOOOOOLTO IN ALTO!!!!
    CONTINUIAMO COSì ED AVREMO DEGLI ADULTI COMPLETAMENTE IMBECILLI ED ASSOGGETTATI AL POTERE CORRENTE….