Elysium di Neill Blomkamp: nuovi poster, trailer, spot tv e la prima clip

Poster di Martin Ansin per ELYSIUM di Neill Blomkamp

 

Il futuro del mondo? La sopravvivenza dell'umanità? "Le probabilità sono al cinquanta per cento. I dadi stanno per essere gettati. Con l'innovazione tecnologica faremo dei passi in avanti tramite l'ingegneria genetica, o l' intelligenza artificiale, oppure imboccheremo la strada di una catastrofe malthusiana."

--------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21st!
--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Così Neill Blomkamp, trentatreenne, filmmaker, precoce artista digitale e creatore autodidatta di effetti speciali (già a partire dai 15 anni) che si dichiara "leggermente ottimista": al secondo lungometraggio dopo District 9, interessante esordio a basso budget prodotto da Peter Jackson, il regista sudafricano ha scritto e diretto Elysium, in uscita in USA il 9 agosto e in Italia il 29 agosto.

Matt Damon e Sharlto Copley in ELYSIUM di Neill BlomkampMondoTees ha affidato all'illustratore Martin Ansin il compito di evocare le atmosfere del film, ed ecco le due versioni questo nuovo splendido poster, appena presentato al Comic-Con di San Diego.

--------------------------------------------------------------------
LE BORSE DI STUDIO PER CRITICA, SCENEGGIATURA, FILMMAKING DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------

Elysium (foto ufficiali, primo trailer) racconta un mondo devastato, in cui la distribuzione della ricchezza è ormai un concetto astratto: nel 2514 il 99% dell'umanità lotta per la sopravvivenza su una terra-ghetto ridotta in macerie, mentre l'1% coltiva i propri privilegi, asserragliandosi in un pianeta paradisiaco: un bunker di lusso, una stazione spaziale orbitante dotata di tutte le comodità, perfino della cura contro le malattie mortali come il cancro, chiamato Elysium.

Matt Damon (Behind the Candelabra, The Monuments Men) dopo un allenamento fisico intensivo, è Max Da Costa, "un uomo che non ha mai giocato secondo le regole" e che come risultato ha trascorso in cella gran parte dei suoi 36 anni. Nessuno, compreso lui stesso, si è mai aspettato qualcosa di buono da Max, cresciuto orfano per le strade della tentacolare baraccopoli che è la Los Angeles del 22° secolo. Eppure Max, da fuorilegge, si troverà a lottare non soltanto per la propria vita, ma per quella di tutti.

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

Diego Luna, Matt Damon e Wagner Moura in ELYSIUMIn un'intervista rilasciata a Wired, Neill Blomkamp racconta che in un primo tempo avrebbe gradito Watkin Tudor Jones, ovvero Ninja dei Die Antwoord, oppure Eminem, nel ruolo del protagonista. Il rapper sudafricano ha rifiutato, pur stimando Blomkamp: come prima esperienza sullo schermo, il film era di profilo troppo alto: ha però accettato di comparire insieme a  Yo-Landi Vi$$er nella nuova commedia sci-fi di Blomkamp, Chappie, sempre con Sharlto Copley nei panni di un androide, le cui riprese inizieranno a settembre in Sudafrica. (Tra l'altro, Blomkamp ha annunciato anche di aver già scritto parte del trattamento di un eventuale sequel di District 9).

Eminem avrebbe invece accettato, ma solo a condizione di girare a Detroit. Impossibile: il regista, Johannesburg, vedeva in Los Angeles (città in cui è cresciuto dopo alcuni anni in Canada) la metropoli perfetta, totalmente intrisa di violenza. Infine, la scelta è caduta su Damon.

L'intervista fornisce altri particolari allettanti. Il giornalista di Wired si dichiara sorpreso nello scoprire che il giovane regista non si sente particolarmente a suo agio con i film sci-fi contemporanei – "dove dove "non c'è niente di più che merda che esplode e astronavi e roba varia", ma apprezza Michael Bay: pare che a 19 anni sia sia addirittura recato a Los Angeles in "pellegrinaggio" per incontrarlo (senza riuscirci). "Mi piace il modo in cui compone scene e azioni, lo trovo stimolante". Ma non veicola messaggi di sorta, protesta l'intervistatore. "Nemmeno Elysium ha un messaggio" scherza Blomkamp. Anche se molti stanno già identificando il suo film con il movimento Occupy, il regista non intende schierarsi: "essere definito un regista politico sarebbe la peggiore calamità per la mia carriera" anzi, si dichiara soddisfatto delle reazioni ai primi screening test, che lo hanno definito di volta in volta conservatore, liberale, rivoluzionario, razzista…

Sharlto Copley in ELYSIUM di Neill BlomkampBlomkamp fa intendere che parlare di disparità economica, immigrazione, sanità, avidità delle multinazionali, è possibile anche realizzando un film d'azione , dove il concetto viene espresso da humor, satira e allegorie, non dal moralismo. "Certo un film non può cambiare il mondo" afferma Blomkamp "e chi pensa di poterlo cambiare con un film, ha gravi problemi".

L'aspetto di Elysium si ispira alle illustrazioni per lo Stanford Torus, progetto NASA di stazione spaziale del 1975. Scenografi e creativi della WETA si sono ispirati inoltre ai concept del valido Doug Williams, artista che ha lavorato di recente anche a Pacific Rim, mentre il grande Syd Mead di Blade Runner e Aliens ha curato il design del set.

Per la Terra, molte riprese si sono svolte in una delle più vaste discariche del mondo: "sai di essere in un film di Neill Blomkamp quando sei l' attore e tutti gli altri indossano una maschera protettiva" scherza Sharlto Copley, lanciato proprio da District 9, ultimamente nel remake di Oldboy firmato da Spike Lee, qui nei panni di Kruger,  noto anche come Agente 32 Alpha 21b: il più spietato tra i killer mercenari al soldo di Cooperazione Civile. Un curriculum che trabocca di violazioni di diritti umani e un naturale talento per uccidere, è l'arma preferita del Segretario Delacourt.

Sharlto Copley e Alice Braga in ELYSIUM di Neill BlomkampVediamo gli altri protagonisti: Jodie Foster (Carnage) rappresenta l'autorità: è Delacourt, Segretario della Difesa, che controlla le frontiere di Elysium e gestisce l'Ufficio Cooperazione Civile, che a dispetto del nome, è l'organismo deputato a controllare e domare gli abitanti del pianeta terra: anche se la sua linea dura contro l'immigrazione clandestina non è condivisa da tutti i leader.
Faran Tahir (nel primo Iron Man) è il ministro Patel, in grado di comprendere il peso della massa critica e fautore di un approccio più morbido alla questione dell'immigrazione: pensiero che lo mette in forte contrasto con il Segretario Delacourt.

Alice Braga (Predators) è Frey, infermiera per vocazione. Ma lavorare al Country Hospital, sporco, fatiscente e affollato ben oltre le sue capacità di contenimento, è scoraggiante e faticoso. Da bambini lei e Max sono sopravvissuti fianco a fianco, rubando il cibo quotidiano e schivando i droidi della polizia. Ma da allora le cose sono drasticamente cambiate, e Frey non intende fidarsi di Max. Diego Luna (Contraband) è Julio. Anche lui è cresciuto accanto a Max, amici inseparabili, come fratelli, dal primo furto di auto. Aiuterà Max nel momento in cui si imbarca in una missione disperata.

Matt Damon in ELYSIUM di Neill BlomkampL'attore brasiliano Wagner Moura (Tropa de elite e sequel, Fellini Black and White) interpreta uno dei personaggi più interessanti: Spider, a metà tra imprenditore opportunista e moderno Robin Hood, che spaccia la merce più desiderabile della Terra: un passaggio per Elysium. Il biglietto per la salvezza costa uguale per tutti. Sperimenterà una crisi di coscienza quando Max scopre che qualcosa può finalmente pareggiare i conti tra coloro che non hanno nulla, sulla terra, e i privilegiati di Elysium.

William Fichtner
(Il Cavaliere oscuro) è John Carlyle, amministratore delegato di Armadyne, la grande azienda che ha costruito Elysium, con filiali a Londra, Parigi, Madrid, Roma, Mosca, Sydney, Tokyo, Seoul e Città del Messico. Vive sulla terra, alla guida della società, protetto da un vetro antiproiettile, mentre sotto di lui migliaia di operai costruiscono gli stessi bot di sicurezza che gli impediranno di raggiungere Elysium.

Nella featurette "The World of Elysium" Damon, Foster e Blomkamp  raccontano come è stato immaginato l'universo di Elysium. In "The Tech of Elysium" scopriamo armi, armature tecnologiche e effetti speciali. Altri materiali nella terza featurette,  "Special Ops".

Tutte le nuove immagini di Elysium sono nella nostra gallery.
Qui di seguito, la prima clip, il nuovo trailer e due spot tv:
  

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"