Le nomination degli EFA 2023

L’Accademia del Cinema Europeo svela le nomination della 16esima edizione degli European Film Awards. Tra le candidature ufficiali Io capitano, La chimera, Mary e lo spirito di mezzanotte

--------------------------------------------------------------
CORSO ESTIVO DI CRITICA CINEMATOGRAFICA DAL 15 LUGLIO

--------------------------------------------------------------

L’Accademia del Cinema Europeo ha da poco svelato le nomination per le categorie principali della 36ª edizione degli EFA 2023 (European Film Awards), che sono state selezionate dai 4.600 membri dell’European Film Academy. L’annuncio delle nomination è stato accompagnato da un video ufficiale, dove numerosi membri del neonato European Film Club hanno presentato i film e le star candidate.
Tra le candidature ufficiali, spiccano Mary e lo spirito di mezzanotte di Enzo d’Alò, La chimera di Alice Rohrwacher e Io capitano di Matteo Garrone.

--------------------------------------------------------------
CORSO DI PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE CINEMATOGRAFICA: ONLINE DAL 15 LUGLIO

--------------------------------------------------------------

I film candidati alla sezione “Miglior film europeo” sono Io capitano, in gara per aggiudicarsi l’Oscar come Miglior Film Internazionale; La chimera, Anatomia di una caduta di Justine Triet; Foglie al vento di Aki Kaurismäki; Green Border (Zielona Granica) di Agnieszka Holland; The Zone of Interest di Jonathan Glazer; I registi dei film sono inoltre nominati per aggiudicarsi il premio come “Miglior regista europeo”. 

----------------------------
UNICINEMA QUADRIENNALE:SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Come “Miglior attrice europea” e “Miglior attore europeo” troviamo Sandra Hüller per Anatomia di una caduta e The zone Of Interest (nominato anche l’attore Christian Friedel); per Foglie al vento Alma Pöysti e Juss; Eka Chavleishvili per Blackbird Blackbird Blackberry; Mia Mckenna-Bruce per il film How To Have Sex; Leonie Benesch per The Teachers’ Lounge, e infine Thomas Schubert per Afire.

Nella sezione “Miglior documentario europeo”: Apolonia; Four Daughters (Les Filles D’olfa); Kaouther Ben Hania; Motherland; On The Adamant (Sur L’adamant); Smoke Sauna Sisterhood.

I candidati come “Miglior sceneggiatore europeo”: Justine Triet e Arthur Harari; Aki Kaurismäki; Maciej Pisuk; Gabriela Łazarkiewicz-Sieczko; Agnieszka Holland (Green Border); İlker Çatak & Johannes Duncker (The Teachers’ Lounge); Jonathan Glazer.
Per quanto riguarda la “Miglior animazione europea”: Mary e lo Spirito di Mezzanotte (A Greyhound of a Girl), Linda e il pollo (Chicken for Linda!), Robot Dreams, Il prodigioso Maurice (The Amazing Maurice), e White Plastic Sky (Műanyag égbolt).

Il Premio Fipresci dell’European Discovery è assegnato a un regista al suo primo lungometraggio e i film in gara sono 20.000 especies de abejas di Estibaliz Urresola Solaguren, How To Have Sex di Molly Manning Walker, La Palisiada, Safe Place (Sigurno Mjesto),The Quiet Migration (Stille Liv), Vincent Doit Mourir.

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative