#Locarno76 – Il programma

L’Excellence Award Davide Campari a Riz Ahmed, Ken Loach, Cate Blanchett e Sandra Hüller in Piazza grande, Lav Diaz e Quentin Dupieux in concorso, presenti anche Di Costanzo e Leo. Ecco i titoli

--------------------------------------------------------------
INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA POSTPRODUZIONE, CORSO ONLINE DAL 17 GIUGNO

--------------------------------------------------------------

Il Locarno Film Festival arriva alla sua 76esima edizione che si svolgerà dal 2 al 12 agosto. Il programma del festival cercherà di creare un dialogo tra il cinema e la sua storia, il suo futuro e le altre forme artistiche e comunicative.

--------------------------------------------------------------
CORSO ESTIVO DOCUMENTARIO DAL 24 GIUGNO!

--------------------------------------------------------------

In Piazza Grande saranno proiettati 17 film, tra cui 9 prime mondiali. Nella selezione, il grande cinema popolare, e non solo, sarà il protagonista assoluto. Ad aprire le danze ci sarà L’étoile Filante, di Fiona Gordon e Dominique Abel. Tra le riscoperte del cinema classico, saranno presentati La Paloma (1974) di Daniel Schmid, restaurato e riportato a nuova vita, e La città delle donne di Federico Fellini. La Piazza, inoltre, accoglierà Sandra Hüller, l’attrice protagonista del film neo-vincitore della palma d’oro a Cannes Anatomie d’une chute, Ken Loach con The Old Oak, Edoardo Leo con Non sono quello che sono – The Tragedy of Othello di W. Shakespeare, Laura Luchetti con il suo adattamento del romanzo di Cesare Pavese La bella estate e il cult movie Theater Camp proveniente dal Sundance. In chiusura, la Piazza Grande ospiterà Cate Blanchett in qualità di produttrice esecutiva del film Shayda di Noora Niasari, interpretato da Zar Amir Ebrahimi.

----------------------------
UNICINEMA QUADRIENNALE:SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Il Concorso di Locarno, che esplora i nuovi territori dell’arte cinematografica, quest’anno include 17 titoli, che concorreranno per il Pardo d’oro, tutti in prima mondiale e uno in prima internazionale, tra cui i nuovi film di Quentin Dupieux, Lav Diaz, Radu Jude, Rainer Sarnert, Eduardo Williams, Simone Bozzelli, Annarita Zambrano, Basil Da Cunha.

Cineasti del Presente, la sezione dedicata alla scoperta del cinema di domani, comprende invece 15 film, opere prime e seconde, tutte anteprime mondiali. Fuori concorso, 12 film firmati da registi di rilievo, di cui 11 in prima mondiale come il nuovo film di Leonardo Di Costanzo, il documentario di Franco Maresco Lovano Supreme e il primo lungometraggio di Brando De Sica.

Presente anche la sezione Pardi di domani dove, ai concorsi dedicati ai cortometraggi di talenti emergenti internazionali e svizzeri, si affianca il Concorso Corti d’autore, per un totale di 40 opere, tutte presentate in prima mondiale.

Non esiste un cinema del passato, tutto il cinema è contemporaneo”. Queste sono le parole di Giona A. Nazzaro, direttore del festival di Locarno, per presentare la sezione Histoire(s) du cinéma dedicata alle prospettive inedite sulla storia del cinema con 18 film, tra prestigiosi restauri, preziose riscoperte e opere che hanno segnato l’immaginario collettivo. In questo caso ad aprire le danze sarà The Lodger di Alfred Hitchcock

Ogni giorno uno spettacolo – Le molte stagioni del cinema popolare messicano sarà un’intensa ricognizione della produzione messicana dagli anni Quaranta fino alla fine degli anni Sessanta. Quest’anno la Retrospettiva è curata da Olaf Möller con la collaborazione di Roberto Turigliatto.

Sono state annunciate anche le giurie della 76esima edizione del Locarno Film Festival. Saranno a Locarno, per il Concorso internazionale la cineasta e presidente di giuria Eliza Hittman, Kevin Jerome Everson, Philippe Lacôte, Leonor Silveira e Isabella Ferrari.  Per il Concorso Cineasti del presente, la giuria sarà invece composta dall’attrice Agathe Bonitzer, la regista Mattie Do e la direttrice del festival di Rotterdam, Vanja Kaludjercic. Per la giuria Pardi di domani ci saranno Kamal Aljafari, Marie-Pierre Macia e Adina Pintili. Infine per la giuria Opera prima, a valutare le opere presentate saranno il regista Amjad Abu Alala, la montatrice Karina Ressler e la cineasta Katharina Wyss.

Oltre al ricco e variegato programma del festival, è stato anche annunciato l’Excellence Award Davide Campari all’attore britannico Riz Ahmed, che riceverà il premio il 2 agosto in Piazza Grande. Il suo nome si aggiunge ai premiati della 76esima edizione già annunciati: il Pardo d’onore Manor Harmony Korine, il Vision Award Ticinomoda Pietro Scalia, il Locarno Kids Award la Mobiliare Luc Jacquet, il Raimondo Rezzonico Award Marianne Slot, il Pardo alla carriera Ascona-Locarno Turismo Tsai Ming-liang e il Lifetime Achievement Award Renzo Rossellini.

 

PIAZZA GRANDE 

Anatomie D’une Chute, Di Justine Triet

Continent Magnétique, Di Luc Jacquet

Čuvari Formule (Guardians Of The Formula), Di Dragan Bjelogrlić

Dammi, Di Yann Mounir Demange

Falling Stars, Di Richard Karpala, Gabriel Bienczycki

L’étoile Filante, Di Fiona Gordon, Dominique Abel – Film D’apertura

La Bella Estate, Di Laura Luchetti

La Città Delle Donne, Di Federico Fellini

La Voie Royale, Di Frédéric Mermoud

Milsu (Smugglers), Di Ryoo Seung-Wan

Non Sono Quello Che Sono – The Tragedy Of Othello By W. Shakespeare, Di Edoardo Leo

Première Affaire, Di Victoria Musiedlak

Shayda, Di Noora Niasari

The Old Oak, Di Ken Loach

Theater Camp, Di Molly Gordon, Nick Lieberman

 

CONCORSO INTERNAZIONALE

Animal, di Sofia Exarchou

Baan (Home), di Leonor Teles

El Auge Del Humano 3, di Eduardo Williams

Essential Truths Of The Lake, di Lav Diaz

La Image Permanent (The Permanent Picture), di Laura Ferrès

Lousy Carter, di Bob Byington

Manga D’terra, di Basil Da Cunha

Mantagheye Bohrani (Critical Zone), di Ali Ahmadzadeh

Nähtamatu Võitlus (The Invisible Fight), di Rainer Sarnet

Nu Aștepta Prea Mult De La Sfârșitul Lumii (Do Not Expect Too Much Of The End Of The World), di Radu Jude

Nuit Obscure – Au Revoir Ici, N’importe Où, di Sylvain George

Patagonia, di Simone Bozzelli

Rossosperanza, di Annarita Zambrano

Stepne, di Maryna Vroda

Sweet Dreams, di Ena Sendijarević

The Vanishing Soldier, di Dani Rosenberg

Yannick, di Quentin Dupieux

 

FUORI CONCORSO

5 Hectares, di Émilie Deleuze

Best Secret Place, di Caroline Poggi, Jonathan Vinel

Bonjour La Langue, di Paul Vecchiali

Conann, di Bertrand Mandico

Lovano Supreme, di Franco Maresco

Mademoiselle Kenopsia, di Denis Côté

Mimì – Il Principe Delle Tenebre, di Brando De Sica

Nous Les Barbares, di Bertrand Mandico

Procida, direzione artistica e supervisione di Leonardo Di Costanzo

Ricardo Et La Peinture, di Barbet Schroeder

Topakk (Triggered), di Richard V. Somes

What Remains, di Ran Huang

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative