EFA 2019 – Le nomination

Annunciate le nominations agli EFA (European Film Awards), la cerimonia di premiazione europea che si svolgerà a Berlino il 7 dicembre 2019: tra gli ospiti, attesi Juliette Binoche e Werner Herzog, omaggiati rispettivamente con il Premio onorario contributo europeo al cinema mondiale e con il Premio alla carriera.

Tra i titoli più quotati troviamo L’ufficiale e la spia di Roman Polanski (4 nominations), già vincitore del Leone d’argento – Gran premio della giuria a Venezia 2019 per il poetico racconto dello scandaloso “caso Dreyfus”; il drammatico Les Misérables di Ladj Ly (3 nominations), Premio della giuria a Cannes 2019; Dolor y Gloria, scritto e diretto da Pedro Almodóvar (5 nominations), interpretato magistralmente da Antonio Banderas (Miglior attore a Cannes 2019); il pluripremiato La favorita di Yorgos Lanthimos (5 nominations), Leone d’argento a Venezia 2018, prezioso banco di prova per l’attrice premio Oscar Olivia Colman.

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

A questi si aggiungono il dramma storico Portrait of a Lady on Fire (5 nominations) di Céline Sciamma (Tomboy, Diamante nero), regista e autrice premiata con il Prix du scenario per la Miglior sceneggiatura a Cannes 2019, per il racconto di una storia d’amore saffico a fine Settecento; System Crasher di Nora Fingscheidt (3 nominations), in concorso al Festival di Berlino 2019.

L’Italia ottiene quattro candidature con Il traditore di Marco Bellocchio (per Miglior film europeo, miglior regista, miglior sceneggiatura e miglior attore a Pierfrancesco Favino) e i due documentari in concorso Selfie di Agostino Ferrente (L’orchestra di piazza Vittorio, Le cose belle) e La scomparsa di mia madre di Beniamino Barrese.

Il regista di Vincere e I pugni in tasca racconta la vicenda del mafioso pentito Tommaso Buscetta, membro di Cosa Nostra; il film, proiettato in anteprima a Cannes 2019, è stato selezionato per rappresentare il nostro paese agli Oscar 2020 nella sezione Miglior film in lingua straniera.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

Distribuito e co-prodotto dall’Istituto Luce Cinecittà, con il Patrocinio di Amnesty International Italia, Selfie (documentario interamente ripreso in “video-selfie”) racconta la triste vicissitudine di Davide Bifolco, ragazzo napoletano scambiato per un latitante, inseguito e colpito a morte da un carabiniere nel 2014.

Nel suo lungometraggio d’esordio, selezionato al Sundance 2019, Barrese racconta sua madre, Benedetta Barzini, top model degli anni Sessanta, musa di fotografi e artisti (da Irving Penn a Richard Avedon, da Andy Warhol a Salvador Dalì).

 

 

Ecco tutte le nominations agli EFA 2019:

 

MIGLIOR FILM EUROPEO 2019

L’ufficiale e la spia di Roman Polanski

Les Misérables di Ladj Ly

Dolor y Gloria di Pedro Almodóvar

System Crasher di Nora Fingscheidt

La favorita di Yorgos Lanthimos

Il traditore di Marco Bellocchio

 

REGISTA EUROPEO 2019

Pedro Almodóvar per Dolor y Gloria

Marco Bellocchio per Il traditore

Yorgos Lanthimos per La favorita

Roman Polanski per L’ufficiale e la spia

Céline Sciamma per Portrait of a Lady on Fire

 

ATTRICE EUROPEA 2019

Olivia Colman in La favorita

Trine Dyrholm in Queen of Hearts

Noémie Merlant e Adèle Haenel in Portrait of a Lady on Fire

Viktoria Miroshnichenko in Beanpole

Helena Zengel in System Crasher

 

ATTORE EUROPEO 2019

Antonio Banderas in Dolor y Gloria

Jean Dujardin in L’ufficiale e la spia

Pierfrancesco Favino in Il traditore

Levan Gelbakhiani in And then we danced

Alexander Scheer in Gundermann

Ingvar E. Sigurðsson in A white, white day

 

SCENEGGIATORE EUROPEO 2019

Pedro Almodóvar per Dolor y Gloria

Marco Bellocchio, Ludovica Rampoldi, Valia Santella e Francesco Piccolo per Il traditore

Robert Harris e Roman Polanski per L’ufficiale e la spia

Ladj Ly, Giordano Gederlini e Alexis Manenti per Les Misérables

Céline Sciamma per Portrait of a Lady on Fire

 

PREMIO FIPRESCI 2019

Aniara di Pella Kågerman e Hugo Lilja

Atlantique di Mati Diop

Blindstone di Tuva Novotny

Irina di Nadejda Koseva

Les Misérables di Ladj Ly

Ray & Liz di Richard Billingham

 

MIGLIORE COMMEDIA 2019

Ditte & Louise di Niclas Bendixen

Tutti pazzi a Tel Aviv di Sameh Zoabi

La favorita di Yorgos Lanthimos

 

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE 2019

Buñuel in the Labyrinth of the Turtles di Salvador Simó

I Lost My Body di Jérémy Clapin

Marona’s Fantastic Tale di Anca Damian

The Swallows of Kabul di Zabou Breitman ed Éléa Gobbé-Mévellec

 

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO 2019

Dogs Barking at Birds di Leonor Teles

Reconstruction di Jiří Havlíček e Ondřej Novák

The Christmas Gift di Bogdan Mureşanu

The Marvelous Misadventures of the Stone Lady di Gabriel Abrantes

Watermelon Juice di Irene Moray

 

MIGLIOR DOCUMENTARIO EUROPEO 2019

For Sama di Waad al-Kateab e Edward Watts

Honeyland di Ljubomir Stefanov e Tamara Kotevska

Putin’s Witnesses di Vitaliy Mansky

Selfie di Agostino Ferrente

La scomparsa di mia madre di Beniamino Barrese

Articoli correlati:

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *