La guida allo streaming di Gennaio 2022 di Sentieri Selvaggi

Una guida allo streaming con tutti i titoli più interessanti in uscita a Gennaio 2022. Netflix, Prime, RaiPlay, Mubi, Disney+, Apple TV, Sky, Tim Vision, StarzPlay, Infinity, Chili

-----------------------------------------------------------
NOVITA’ – CORSO ONLINE TEORIA DELLA SCENEGGIATURA


-----------------------------------------------------------

Torna l’appuntamento mensile che sonda le profondità digitali delle piattaforme streaming alla ricerca dei titoli più interessanti da vedere ogni mese tra film, serie tv e documentari, nel tentativo di offrire uno spazio sicuro e accogliente complementare all’offerta cinematografica in sala. Questo mese, nella nostra selezione, tra gli altri, l’esordio da regista di Maggie Gyllenhall, il nuovo film di George Clooney su Prime Video, il primo film solista di Joel Coen con Denzel Washington, gli Eterni di Chloe Zhao ed il ritorno di Euphoria su Sky.

----------------------------
CORSO ESTIVO DI RIPRESA VIDEO

----------------------------

 

Netflix

 

After Life – Stagione 3

A gennaio tornano su Netflix due piccoli progetti, che incrociano le linee produttive della piattaforma con un approccio ai limiti dello sperimentale, tra l’indie ed il cinema di genere.

Il 14 gennaio, verrà distribuita la terza stagione di After Life, one man series scritta, prodotta, interpretata e diretta da Ricky Gervais, che coniuga lo stile dirompente del comico inglese con un’atmosfera agrodolce ed un taglio esistenzialista. Dopo la morte della moglie, Tony ha deciso di rovinare la vita a coloro che lo circondano, quasi a voler controbilanciare il karma che gli ha portato via la donna amata. Come in un film di Capra, tuttavia, le sue “vittime” finiranno per aiutarlo a superare il lutto e a tirare fuori il suo lato più umano. Disponibile dal 14 Gennaio. Su piattaforma sono disponibile anche le altre stagioni.

 

Ozark – Stagione 4

L’altro grande ritorno su Netflix è quello di Ozark, serie thriller partita in sordina ma capace di lasciare emergere, stagione dopo stagione, una sua voce peculiare con cui raccontare una storia dall’impianto rischioso, che pare essere nata per raccogliere il testimone di Breaking Bad. La storia ruota infatti attorno ad un altro individuo comune della middle class americana risucchiato nell’imprevedibile sottobosco criminale.

Jason Bateman è Martin Bryde, apparentemente innocuo contabile che per arrotondare ricicla il denaro dei cartelli della droga. Quando viene scoperto si trasferisce con la famiglia nella regione delle Ozark, dove inizia a lavorare per il boss messicano Del Rio. La prima parte della quarta stagione sarà disponibile dal 21 Gennaio. Sulla piattaforma è possibile recuperare anche le altre stagioni.

 

La donna nella casa di fronte alla ragazza dalla finestra

Prodotta da Will Ferrell, La donna nella casa di fronte alla ragazza dalla finestra è un curioso progetto di confine, a metà tra l’ennesimo ritorno alle seriose atmosfere Hitchockiane che avevano già sedotto Joe Wright e la loro parodia. Tra il gioco metatestuale ed il thriller duro e puro, Kristen Bell è Anna, una donna che si ritrova da sola dopo la fine di una lunga relazione e che sta cercando di superare la delusione a suon di alcol e psicofarmaci. Una notte, mentre osserva la casa di fronte alla sua, assiste all’omicidio della padrona di casa. Ma è davvero andata così? Dal 28 Gennaio.

 

The Lost Daughter

L’esordio alla regia di Maggie Gyllenhall è l’adattamento de La Figlia Oscura di Elena Ferrante, con Olivia Colman e Dakota Johnson. Leda, in vacanza in Grecia, rivive il proprio passato di studentessa e di madre dopo l’incontro con una donna misteriosa. Forse un esordio acerbo, ma senz’altro un interessante saggio sulle metamorfosi del ruolo della donna oggi. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

 

4 Metà

Ilenia Pastorelli, Matilde Gioli e Giuseppe Maggio sono i protagonisti del nuovo lungometraggio di Alessio Maria Federici, già regista di Generazione 56k. 4 Metà è una rilettura ai limiti della sci-fi dei classici stilemi della Rom Com, che ipotizza le deviazioni nei destini di quattro single se avessero scelto di iniziare relazioni con partner diversi da quelli scelti. Tra Sliding Doors e la vertiginosa scena in split screen di (500) Days Of Summer. Dal 5 Gennaio.

 

Prime Video

 

La furia di un uomo – Wraith Of Man

Felice divagazione dai lidi tradizionali per Guy Ritchie, che nel dirigere il remake dell’action francese Le Convoyer, su un uomo che si infiltra in una società di furgoni blindati per dare la caccia ai rapinatori che hanno ucciso suo figlio, ritrova Jason Statham e firma un heist movie teso e rigoroso, che a tratti sembra inseguire gli spettri di Michael Mann.

Ritchie testa la tenuta del suo cinema, permette a Statham di esplorare inedite sfumature del suo corpo attoriale e mette i suoi trucchi narrativi a servizio di una storia insolitamente ricca di sfumature. Il risultato finale, a tratti, cede, ma quella di Wraith Of Man rimane una promettente ora d’aria di un cinema che rischia sempre di atrofizzarsi. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

Wrath Of Man

 

Monterossi

Prime Video si lancia nel mercato delle serie tv tratte dai nuovi successi della letteratura thriller italiana con l’adattamento della serie di romanzi di Alessandro Robecchi.

Carlo Monterossi è un autore televisivo in declino, che ormai passa le giornate a ubriacarsi e sentire vecchi dischi. Una sera, un killer si presenta alla sua porta. La pistola, però, si inceppa e Monterossi riesce a metterlo fuori combattimento. È la scintilla che serviva: l’uomo, per sentirsi di nuovo vivo, indagherà per capire chi lo vuole morto. A dirigere la serie Roan Johnson, mentre Fabrizio Bentivoglio sarà il volto sornione dell’improvvisato investigatore. Dal 17 Gennaio.

The Tender Bar

George Clooney torna alla regia adattando il memoir di J.R. Moheringer Il bar delle grandi speranze, lucido racconto di formazione a Long Island. Un ragazzino che vuole diventare scrittore trova in suo zio e negli avventori del bar di cui è proprietario dei surrogati ad una figura paterna che gli è sempre mancata. Insieme a questa strana famiglia adottiva si scontrerà con gli alti e bassi della vita. Con Ben Affleck, Tye Sheridan e Christopher Lloyd. Dal 7 Gennaio

 

Time is Up

Prima incursione oltreoceano per Elisa Amoruso che, dopo il doc su Chiara Ferragni continua a esplorare le narrazioni tangenziali della rete costruendo un melò Young Adult con protagonista l’attrice, cantante, influencer e star di Onlyfans Bella Thorne ed il suo compagno Benjamin Mascolo. Tra reality e fiction, a contatto con il linguaggio di confine della rete. Dal 3 Gennaio. Qui la nostra recensione.

 

Appletv

 

The Tragedy Of Macbeth

Joel ed Ethan Coen non fanno più cinema come un duo ed il film del ritorno solista di Joel è un nuovo adattamento della tragedia di Shakespeare che pare incrociare le stesse derive artsy del Macbeth di Justin Kurzel. Prodotto da A24 e girato in bianco e nero, Denzel Washington è il protagonista, insieme a Francis McDormand di un film visionario e vicino all’estetica dello slow cinema. Dal 14 Gennaio

 

The Afterparty

Creata da Christopher Miller e Phil Lord, questa serie con Tiffany Haddish è una variazione demenziale del classico Whodunnit liceale. Durante il party di reunion di una classe di liceo uno degli invitati viene brutalmente ucciso. Mentre serpeggia il caos tra gli indiziati ogni episodio ricostruirà il punto di vista di uno di loro sulla vicenda. Dal 28 Gennaio.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Little America

Una serie antologica tratta da un reportage fotografica di Epic Magazine che si concentra su piccole storie dell’America di provincia, in cui centrale è il punto di vista di immigrati che non hanno mai mollato, in costante ricerca della loro strada. Dagli autori di The Big Sick e Masters Of None. Già disponibile.

 

Fraggle Rock – Ritorno Alla Grotta

Revival dello spin-off dei Muppet creato sempre da Jim Henson, è forse il suo progetto più ambizioso, che nel creare un mondo di creature vivaci e colorate ipotizza anche la loro società, i rapporti tra loro e le razze, un microcosmo narrativo che pare anticipare la complessità delle narrazioni espanse contemporanee. Dal 22 Gennaio.

 

Segnaliamo anche il ritorno, con la terza stagione, di Servant, il thriller seriale creato da M.Night Shyamalan. Dal 21 Gennaio

 

Disney+

 

Eternals

Arriva On Demand forse il primo cinecomic di confine dell’MCU, attraverso cui la Marvel prova a smarcarsi dall’idea che il suo sia un linguaggio ormai fisso e codificato. A Chloé Zhao il compito di portare al cinema la storia dei primi supereroi del mondo Marvel, alieni immortali che vigilano sulla Terra da millenni. L’immagine viaggia libera tra i formati, tra il mockumentary e l’epica di Snyder e gli spazi cominciano a esplorare argomenti taboo come la morte e la sessualità, mentre, sempre più presente, si fa strada una domanda che modellerà il racconto: a quali compromessi bisogna scendere per essere un eroe? Dal 12 Gennaio. Qui la nostra recensione.

Marvel’s Hit Monkey

Altro prodotto Marvel, stavolta, però, totalmente slegato dall’MCU e dunque, come per il M.O.D.O.K di Patton Oswalt, maggiormente legato ad una dimensione di sperimentazione sui linguaggi. Creata dagli specialisti della comedy Will Speck e Josh Gordon, la serie racconta le avventure di un Macaco che viene addestrato dal fantasma di un killer americano e diverrà un vigilante che darà la caccia ai maggiori esponenti del sottobosco criminale. Dal 22 Gennaio.

 

Queens – Regine dell’Hip Hop

Eve e Naturi Noughton sono due delle protagoniste di questa storia che incrocia musica e nostalgia a metà tra This Is Spinal Tap ed Almost Famous. Negli anni 90, le Nasty Bitches erano il gruppo Hip Hop più famoso ed influente d’America, ora, però, vent’anni dopo, quelle che erano delle straordinarie performer sono solo quattro donne bloccate nelle loro esistenze monotone ed ormai lontane dal successo. Un giorno, però decidono di riunirsi per tornare a quel mondo da cui mancano da troppo tempo. Dal 19 Gennaio.

 

Antlers – Spirito Insaziabile

Prima incursione nell’horror per Scott Cooper, uno degli autori più interessanti del panorama contemporaneo, che, attraverso il mito del sanguinario Wendigo, torna ad esplorare i lati più oscuri dell’America di provincia, tra dipendenza da oppioidi, miseria e violenza. Con Keri Russell e Jessie Plemons. Dal 5 Gennaio. Qui la nostra recensione.

 

 

Raiplay

 

Varda par Agnes

Presentato alla Berlinale del 2019, questo documentario di Agnes Varda è un vivacissimo progetto a metà tra l’autobiografia e la lezione di cinema, in cui la regista francese racconta il modo in cui, finora, si è rapportata al linguaggio cinematografico. Ma l’elemento affascinante è la voluta incompiutezza di ogni discorso, il modo in cui il film insegue un pensiero nel suo farsi. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

 

I fratelli De Filippo

Presentato in contemporanea a Venezia, insieme a Qui Rido Io di Martone, anche il nuovo film da regista di Sergio Rubini riflette sulla saga famigliare dei De Filippo e degli Scarpetta ma lo fa dal punto di vista degli apparentemente sconfitti De Filippo, figli illegittimi del grande attore napoletano. Quella di Eduardo, Peppino e Titina, sarà dunque una storia di formazione e riscatto, alla ricerca di un’idea di teatro popolare agli antipodi rispetto a quella propugnata dal loro padre. Con Giancarlo Giannini e Marianna Fontana. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

 

Pinocchio

Nuovo adattamento della fiaba di Carlo Collodi, stavolta firmato da Matteo Garrone, che opta per una fedeltà quasi filologica alla fonte e firma un film che è pienamente inserito nella sua idea di cinema. Il suo Pinocchio riprende le linee fantasy de Il Racconto Dei Racconti ma ritorna anche all’idea di cinema antropologico italiano, tenendo ben presente un’evidente fascinazione per la dimensione artigianale. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

 

C’est la vie – Prendila come viene

Dagli autori di Quasi Amici, una commedia esplosiva, forsennata e coraggiosa, che guarda al Blake Edwards di The Party e ne ripensa le traiettorie con inedita umanità. Una coppia di sposi ha scelto di affidarsi ad uno scalcinato Wedding Planner e alla sua squadra per organizzare il ricevimento. Sarà l’inizio di una serie di disastri. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

 

Sky e Nowtv

 

Landscapers – Un crimine quasi perfetto

L’ultimo grande colpo HBO del 2021. Landscapers è un thriller feroce e rigoroso che ricostruisce la sanguinosa vicenda dei coniugi William e Patricia Wycherley. Susan e suo marito uccidono e seppelliscono i genitori del coniuge. Il delitto rimarrà insoluto per decenni. Con Olivia Colman e David Thewlis. Dal 14 Gennaio

 

Young Rock

Progetto apice della complessa costruzione del personaggio di Dwayne The Rock Johnson, costantemente a cavallo tra divismo contemporaneo e politica. Young Rock è il biopic del divo Samoano in forma seriale, una narrazione ambiziosissima sul filo dell’autofiction in cui The Rock racconta la sua storia, i suoi successi, i suoi fallimenti, utilizzando una narrazione tripartita, che racconta il wrestler a 10, 15 e 20 anni. Dal 13 Gennaio

 

Euphoria – Stagione 2

Torna, con la seconda stagione, il sempre più centrale racconto seriale della Gen Z firmato Sam Levinson. La Rue Bennet di Zendaya inizia il suo percorso di disintossicazione ma non smette di confrontarsi con una dimensione umana sempre più di confine e con un ritratto dell’adolescenza 2.0 ben più ambiguo di quanto appaia in realtà. Dal 10 Gennaio.

 

 

Christian

Sorta di contraltare oscuro del già sfaccettato Miracolo di Ammaniti, Christian è una serie che vede al centro l’omonimo protagonista interpretato da Edoardo Pesce, un malavitoso a cui, improvvisamente, compaiono le stigmate e che scoprirà di possedere straordinari poteri. Inizialmente, metterà le sue nuove capacità al servizio della famiglia mafiosa per cui lavora. Dal 28 Gennaio.

 

E Noi Come Stronzi Rimanemmo a Guardare

Il terzo film da regista di Pif è forse il suo progetto più semplice ma anche il più diretto, una satira sul mondo del lavoro automatizzato, delle start up e del controllo totale dell’individuo, che stavolta rilegge e mette a frutto con intelligenza la tradizione della commedia all’Italiana. Tra La Vita Agra e Her, con Fabio De Luigi ed Ilenia Pastorelli. Già disponibile. Qui la nostra recensione

 

Timvision

 

The North Water

Colin Farrell e Jack O’Connell sono i protagonisti di questa serie curata da Andrew Haig e tratta dal romanzo di Ian McGuire. 1859, due outsiders, un killer ed un ex medico dell’esercito caduto in disgrazia decidono di partecipare ad una spedizione per esplorare l’Antartide. Ma il viaggio sarà nient’altro che una brutale lotta per la sopravvivenza. Già disponibile.

 

I molti Santi del New Jersey

Prequel de I Soprano, pilastro della complex tv contemporanea, e scritto dallo stesso creatore David Chase, questo film prova a trasporre sul grande schermo la complessità della serie e a raccontare, più che l’infanzia del futuro leader Tony Soprano, la morte di Christopher Montisanti, uno dei misteri centrali della serie. È forse un progetto riuscito solo in parte, probabilmente troppo fuori dal tempo per risultare incisivo, ma imprescindibile per gli appassionati della serie. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

I molti santi del New Jersey

 

Candyman

A metà tra il sequel ed il reboot, Candyman è il nuovo episodio della saga cult iniziata da Bernard Rose nel 1992, forse il franchise slasher più politico mai realizzato. Alle origini, Candyman ragionava soprattutto di gentrificazione e di lotta di classe, ora, coadiuvato anche dallo sguardo di Jordan Peele (in produzione) e di Nia Da Costa (in regia), la storia del pittore ucciso per amore e divenuto giustiziere, diventa manifesto della blackness contemporanea e, tangenzialmente, del ruolo dell’arte come strumento di liberazione. Già disponibile. Qui la nostra recensione

 

I Mitchell Contro Le Macchine

Prodotto da Sony Pictures Animation Studios e dalla coppia Lord/Miller, I Mitchell Contro Le Macchine punta esplicitamente ad evolvere la declinazione vertiginosa dell’animazione iniziata con Spider Man: Un Nuovo Universo. Il risultato non è così esplosivo e spiazzante come il suo predecessore ma la storia della famiglia Mitchell, che improvvisamente si ritrova a essere l’ultima speranza del pianeta contro le Macchine Ribelli rimane comunque un film dal ritmo forsennato e dallo straordinario gusto visivo, oltreché un’interessante riflessione sul rapporto tra l’uomo e la tecnologia. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

 

Chili

 

Mondocane

Puoi liberare il neorealismo dal cinema italiano, ma non libererai mai il cinema italiano dal neorealismo. Forse lo ha capito anche Alessandro Celli, che attraverso quest’interessante Post Apocalittico italiano, vuole riannodare i fili di certo cinema di genere italiano (da 2022 – i Sopravvissuti ai Guerrieri Del Bronx) ma anche raccontare i lati oscuri dell’Italia di oggi. E così una Taranto distrutta dall’inquinamento e dallo sfruttamento industriale massivo diventa il teatro di un racconto di formazione che vede coinvolti due giovani bambini soldato, costretti a diventare adulti troppo presto. Quasi un esempio di neorealismo punk. Con Alessandro Borghi, prodotto dalla Groenlandia di Rovere e Sibilia. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

 

La scelta di Anne – L’Evenement

Leone d’oro alla 78° Mostra di Venezia, dove ha anche contribuito a rivelare il talento della sua protagonista, Anamaria Vartolomei, La scelta di Anne è il ritratto, tragico e realista, della condizione femminile nella Francia degli anni ’60, vista attraverso gli occhi di Anne, una ragazza che ha scelto di abortire in un paese in cui ancora non è un diritto contemplato. Quasi un body horror politico, a tratti, impreziosito da una messa in scena tutta in 4/3, per amplificare il disagio della sua protagonista. Già disponibile. Qui la nostra recensione

 

Natale a 8 Bit

Neil Patrick Harris è il protagonista di questa commedia natalizia dal piglio nostalgico, che pare volersi inserire nel solco dei classici contemporanei diretti da Chris Columbus. Jake Doyle è un padre di famiglia che, il giorno di Natale, decide di raccontare a sua figlia la storia di uno degli eventi fondamentali della sua vita: quando decise, insieme ai suoi amici, di comprare un Super Nintendo per il Natale nel 1988. Già disponibile.

 

Guida allo streaming

Madres Parallelas

L’ultimo film di Pedro Almodòvar, di passaggio al Festival di Venezia 2021 mette il suo sguardo attento ai ritratti femminili al servizio di una storia complessa che, per la prima volta, attraverso il racconto di due madri che hanno partorito in contemporanea, interroga i traumi della storia. Già disponibile, qui la nostra recensione.

 

Infinity

Doctor Sleep

Un film ambiziosissimo firmato dal sempre più centrale Mike Flanagan, autore prominente del cinema horror contemporaneo. A partire dal romanzo di Stephen King, sequel del classico Shining, il film ragiona sulla sopravvivenza di immagini e motivi, tra analogico e digitale, arrivando a dialogare con il prequel apparentemente intoccabile di Kubrick. Dal 5 Gennaio. Qui la nostra recensione.

 

Le Ragazze di Wall Street

Pare un’espansione del cinema di Adam McKay (che in effetti, qui produce insieme a Will Ferrell), questo film per certi versi anomalo, che ha apparentemente il sapore di una comedy dissacrante con Jennifer Lopez, ma in realtà non è altro che un lucido racconto della crisi economica USA. A partire da una storia vera, il film ricostruisce infatti la gigantesca truffa ordita da un gruppo di spogliarelliste ai danni di molti banchieri di Wall Street. Dal 1 Gennaio. Qui la nostra recensione.

 

A Star Is Born

Dopo Cukor e Pierson, è il turno di Bradley Cooper (qui anche protagonista) ridare corpo alla storia del cantante in disgrazia Jackson Maine, che vede una possibilità di rinascita attraverso il talento della cameriera Ally. Un progetto appassionato, che non ha paura di rischiare citando il Malick di Song to Song o i grandi del cinema classico. Dal 14 Gennaio. Qui la nostra recensione.

Guida allo streaming

 

Motherless Brooklyn

Il secondo film di Edward Norton da regista parte dal romanzo di Jonathan Lethem per ripensare le atmosfere dell’hard boiled classico anni ’40, tra Il Grande Sonno e Chinatown. Un investigatore privato con la sindrome di Tourette e la memoria fotografica scopre una cospirazione che unisce politica e malavita quando cerca i colpevoli dell’omicidio del suo mentore. Dal 5 Gennaio. Qui la nostra recensione.

 

Starzplay

 

Ali

Opera centrale nella filmografia di Michael Mann, che dedica al leggendario campione di Boxe un biopic solidissimo, che riflette sui rapporti tra sport e performance e sul peso culturale dell’icona Muhammad Ali, arrivando a esplorare, per la prima volta, gli spazi del cinema digitale. Con Will Smith. Già disponibile.

 

Crimson Peak

Inedita divagazione nel cinema di Guillermo Del Toro che, tornando nella dimensione dell’horror, abbandona i fumetti e i lati oscuri della sua Storia per confezionare un film stilizzato, che guarda alla tradizione del gotico e al cinema di maestri come Mario Bava, organizzando una storia di fantasmi, amore e tradimenti. Con Tom Hiddleston e Jessica Chastain. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

 

Express

Anche Starzplay prova a inseguire il successo della serialità spagnola. Express, in particolare, è una serie dal forte taglio thriller e caratterizzata da uno sguardo peculiare sulla femminilità e sui suoi rapporti con un genere all’apparenza muscolare. Barbara è una psicologa criminale che, insieme alla sua famiglia, ha subito un rapimento lampo ai fini di estorsione. Dopo quest’evento traumatico la donna sceglie di lavorare come negoziatore per aiutare a risolvere casi simili al suo e, contemporaneamente, scoprire chi l’ha rapita. Dal 16 Gennaio.

 

guida allo streaming

 

Baptiste

Serie crime spin off dello straordinario The Missing, Baptiste ha per protagonista l’omonimo detective che, dopo una delicata operazione al cervello, cade in una dura depressione. Per tornare in carreggiata viene convinto dal suo capo a risolvere il rapimento di una quindicenne. Un thriller dal passo contemplativo e dalle atmosfere uggiose. Già disponibile.

 

MUBI

What Do We See When We Look At The Sky

In esclusiva su MUBI uno dei prodotti più interessanti del cinema georgiano recente. Alexandre Koberidze dirige una storia d’amore adolescenziale seguendo un’estetica da realismo magico e giocando con il flusso del racconto in maniera inedita. Dal 7 Gennaio. Qui la nostra recensione.

 

 

Lo sguardo di Orson Welles

Mark Cousins, studioso di cinema e straordinario saggista, firma, dopo il monumentale The Story Of Film, An Odyssey, un complesso video essay sul cinema di Orson Welles, che, seguendo il suo solito approccio dinamico e costantemente in cerca di connessioni tra immagini, sguardi, fonti mai così variegate, prova a ricostruire l’immaginario del regista americano. Dal 18 Gennaio.

 

The Happiest Girl In The World

Il secondo film del dissacrante Radu Jude è una cruda satira borghese che incrocia le storture della società dello spettacolo. Quando Delia, un’adolescente di una cittadina rumena, vince una macchina ad un concorso, parte per Bucarest con i genitori per realizzare uno spot per l’azienda organizzatrice del concorso, scopre tutta la grettezza della sua famiglia. Dal 21 Gennaio.

Ricordiamo, inoltre, il prosieguo della rassegna che la piattaforma dedica a Wong Kar Wai, con Happy Together, Days Of Being Wild  e As Tears Go By.

--------------------------------------------------------------
Sentieriselvaggi21st #11: JONAS CARPIGNANO La nuova frontiera del cinema italiano

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative