First Cow miglior film dell’anno per i Cahiers Du Cinéma

La rivista francese ha stilato, come consuetudine, la lista delle migliori dieci pellicole dell’anno distribuite in Francia, di cui sei provenienti da Cannes

Nel corso della mattinata  Cahiers du Cinéma hanno diffuso, sulle sue pagine social, la loro top ten dei migliori film distribuiti in Francia nel 2021. In cima alla lista, caratterizzata dall’ampia presenza di opere provenienti da Cannes, svetta First Cow dell’americana Kelly Reichardt. Il film, già insignito del premio alla migliore opera del 2020 da parte dell’importante circolo dei critici di New York, si presenta, allora, quale uno dei lungometraggi più acclamati dalla critica internazionale degli ultimi anni. Nel prosieguo della lista, al film della cineasta statunitense seguono Annette, il musical in grande stile del leggendario regista francese Leos Carax al suo esordio in lingua inglese, e Memoria di Apichatpong Weerasethakul, entrambi premiati alla 74esima edizione del Festival di Cannes, rispettivamente con il premio alla miglior regia e il gran premio della giuria. Il regista thailandese, inoltre, era già stato insignito della Palma D’Oro nel 2010.

---------------------------------------------------------------
CORSO ONLINE DI CRITICA CINEMATOGRAFICA

---------------------------------------------------------------

Ai piedi del podio si posiziona un altro film proveniente da Cannes, Drive My Car di Ryusuke Hamaguchi, adattamento dell’omonimo racconto di Murakami e vincitore al festival francese del premio alla miglior sceneggiatura, che sarà inoltre proposto quale candidato giapponese agli Oscar del prossimo anno. Sempre dalla Croisette, di seguito, provengono i film designati in quinta e sesta posizione, occupate rispettivamente da France di Bruno Dumont e The French Dispatch, l’ultimo film di Wes Anderson ambientato anch’esso in Francia. In settima posizione troviamo, invece, A L’abordage, la commedia diretta da Guillaume Brac presentata alla settantesima edizione del Festival Di Berlino, a cui segue in ottava piazza La jeune fille et l’araignée, film svizzero diretto dai fratelli Zürcher.

In coda alla lista, Cahiers Du Cinéma posiziona al nono posto Il collezionista di carte, ultimo film del celebre cineasta americano Paul Schrader, presentato alla settantottesima edizione del Festival di Venezia, mentre si colloca in ultima piazza Benedetta di Paul Verhoeven, anch’esso presentato in Concorso a Cannes.

Di seguito la lista dei Cahiers Du Cinéma:

1. First Cow, di Kelly Reichardt

2. Annette, di Leos Carax

3. Memoria, di Apichatpong Weerasethakul

4. Drive My Car, di Ryusuke Hamaguchi

5. France, di Bruno Dumont

6. The French Dispatch, di Wes Anderson

7. A L’abordage, di Guillame Brac

8. La jeune fille et l’araignée, dei fratelli Zürcher

9. Il collezionista di carte, di Paul Schrader

10. Benedetta, di Paul Verhoeven

---------------------------------------------------------------
Ecco il nuovo Sentieriselvaggi21st #10: CYBERPUNK 2021, il futuro è arrivato

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative