La guida allo streaming di Agosto 2022 di Sentieri Selvaggi

Una guida allo streaming con tutti i titoli più interessanti in uscita ad Agosto 2022. Netflix, Prime, RaiPlay, Mubi, Disney+, Apple TV, Sky, Tim Vision, Infinity, Chili

-----------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI: APERTE LE ISCRIZIONI ANNO 2022-23


-----------------------------------------------------------

Torna l’appuntamento mensile che sonda le profondità digitali delle piattaforme streaming alla ricerca dei titoli più interessanti da vedere ogni mese tra film, serie tv e documentari, nel tentativo di offrire uno spazio sicuro e accogliente complementare all’offerta cinematografica in sala. Questo mese, nella nostra selezione, la serie tratta da Sandman, di Neiil Gaiman, sviluppata da Netflix, l’ultimo film di Ron Howard su Prime Video, Prey, il nuovo film con protagonista il temibile Predator e Andor, la nuova serie dell’Universo Star Wars su Disney+ e Memoria di Apichatpong Weerasethakul su MUBI.

----------------------------
15 BORSE DI STUDIO DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

----------------------------

 

 

Netflix

The Sandman

Uno dei progetti centrali di questo agosto seriale è l’attesissimo adattamento della saga a fumetti firmata da Neil Gaiman sulle avventure di Morfeo, dio del Sogno. Bloccata nel developement hell da anni, sviluppata per Netflix dallo stesso Gaiman e dall’onnipresente David S. Goyer, la serie prova a trasformare in racconto serializzato l’universo apparentemente infilmabile, visionario, suggestivo, creato dallo scrittore inglese. Al centro del racconto c’è il tentativo di Morfeo di ricostruire il suo regno e la sua corte, dopo essere rimasto prigioniero per centocinquanta anni a causa del sortilegio di un’occultista. Con Boyd Holdbrook, Gwendoline Christie, Tom Sturridge e Charles Dance. Dal 5 Agosto.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Day Shift – A caccia di vampiri

Esordio alla regia dello stuntman J.J. Perry, proveniente dalla scuderia di Leitch e Stahelski (che qui, prevedibilmente, producono), Day Shift è un buddy movie mascherato da action vampiresco con al centro Bud (Jaime Foxx), un cacciatore di vampiri della San Fernando Valley che si decide a lavorare in squadra, all’interno del sindacato di categoria, per massimizzare i guadagni e potersi permettere le cure odontoiatriche necessarie alla figlia. Un action quasi “proletario” con Dave Franco e Snoop Dogg, dal 12 Agosto.

Carter

Dal regista del clamoroso The Villainess, Jung Byung-Gil, un action sudcoreano forsennato e posto perfettamente al bivio tra una granitica concezione degli stilemi di genere ed uno sguardo evidentemente contemporaneo, tra pandemie e gamificazione del linguaggio. Un agente delle forze speciali coreane si risveglia senza memoria. Una voce nel suo auricolare gli dice che si chiama Carter e che la sua missione è quella di ritrovare un bambino che custodisce il segreto per sintetizzare il vaccino utile a fermare un’epidemia che ha già ucciso milioni di persone. Sulle tracce del bersaglio, però, ci sono agenti governativi e killer prezzolati. Un divertissement action girato tutto in piano sequenza. Dal 5 agosto.

Lock And Key – Stagione 3

Torna con la terza stagione la serie tratta dalla graphic novel scritta da Joe Hill. Dopo che i fratelli Locke hanno capito come padroneggiare i poteri offerti dalle chiavi magiche custodite nella loro magione scoprono che loro stessi possono forgiare nuove chiavi. Sarà l’inizio di una guerra per il predominio della magia che abita la loro casa. Dal 10 agosto.

 

 

 

Prime Video

Tredici Vite

Colin Farrell e Viggo Mortensen sono tra i protagonisti del nuovo film di Ron Howard, che torna, grazie ad Amazon, al suo cinema in perfetto equilibrio tra racconto umano e riletture contemporanee del cinema avventuroso. Qui lo spunto lo offre la storia, vera, della straordinaria operazione di salvataggio messa in atto per recuperare i piccoli membri di una squadra di calcio thailandese, rimasta intrappolata, 2019, nelle grotte di Tham Luang a causa di un temporale.  Dal 5 Agosto.

Samaritan

Julius Avery, regista dell’horror Overlord dirige il ritorno davanti la macchina da presa di Sylvester Stallone, pronto a esplorare le sfumature crepuscolari dei suoi antieroi.

Tratto da un oscuro fumetto pubblicato dalla Mythos Comics, al centro del film c’è Samaritan, potentissimo supereroe che, però, venticinque anni fa, è sparito dalla circolazione dopo un violentissimo scontro con un supercriminale. Tutti lo danno per morto, fino a quando un bambino non lo ritrova per caso e lo costringe a venire allo scoperto. Dal 26 agosto.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Spencer

L’ultimo film di Pablo Larrain è la cronistoria delle vacanze di Natale del 1991 che Diana Spencer trascorre nella tenuta reale di Sandringham, quelle che faranno davvero comprendere alla donna il lato oscuro di quella dinastia in cui è entrata da poco tempo e che già le sta stretta. Sembra un biopic ma in realtà è la ricostruzione di un trauma raccontato con i toni dell’horror. Scritto da Steven Knight, con Kirsten Stewart. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

Color Out Of Space – Il colore venuto dallo spazio

Ritorno alla regia più recente del maestro Richard Stanley, con Nicolas Cage protagonista, Il colore venuto dallo spazio è un potentissimo discorso sul cinema in quanto macchina della rappresentazione, che riordina e si avvale di un intero immaginario, dal body horror all’horror politico, fino alle derive più recenti per creare un linguaggio adatto a catturare sulla scena l’irrappresentabile orrore di Lovecraft, arrivando, forse, fino allo Shyamalan di E Venne Il Giorno (altra notevole riflessione su un orrore che non si vede). Già disponibile. Qui la nostra recensione.

 

 

Disney+

Prey

Dan Tatchenberg, dopo 10 Cloverfield Lane, prende in mano un altro franchise delicato, quello di Predator, il feroce cacciatore intergalattico già affrontato da Arnold Schwarzenegger e Danny Glover. Ora, però, siamo nell’America selvaggia dei primi del ‘700, abitata soprattutto da tribù di nativi e cacciatori. L’alieno arriva sulla terra per cacciare la tribù della giovane Naru, che, insieme ai suoi compagni, sarà costretta a combattere usando l’istinto, la conoscenza del territorio e le loro armi rudimentali. Dal 5 Agosto.

Andor

Ad Agosto si torna nella galassia lontana di Star Wars per raccontare i cinque anni precedenti gli eventi del fenomenale Rogue One, quelli della fondazione dell’Alleanza Ribelle e delle prime schermaglie contro l’Impero. Il punto di vista è, prevedibilmente, quello di Cassian Andor, che, prima dell’operazione Rogue One è solo un ladro che, però, diverrà uno dei volti della ribellione. Una spy story che pare guardare ai paranoia movie degli anni ’70 e che, anche solo nella sua progettualità, è quasi un unicum nel panorama seriale contemporaneo. Ogni puntata, infatti, racconterà un mese nella vita da ribelle di Andor, 12 episodi per un anno nello spazio geopolitico dell’Alleanza, la seconda stagione, invece, racconterà i quattro anni restanti precedenti a Rogue One. Dal 31 Agosto.

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

She Hulk – Attorney At Law

Altro progetto legato alla fase  4 del MCU, che ancora sfrutta la serialità per esplorare altri generi e linguaggi. Stavolta la deriva del racconto è un mix à la Allie McBeal, in perfetto equilibrio tra Legal Drama e Comedy e la protagonista è Jennifer Walters, cugina di Bruce Banner che, per caso, si ritrova a ereditare, nella declinazione femminile, i poteri di Hulk. Avvocatessa del neonato ufficio legale per crimini superumani, dovrà riuscire a trovare la quadra tra la sua professione e l’addestramento come vigilante, sotto la tutela del cugino. Dal 17 Agosto.

Lightyear – La Vera Storia di Buzz

Curioso esperimento in casa Pixar, che, da nulla, crea un film che “non esiste”, il film, cioè, visto al cinema dal piccolo Andy, il protagonista di Toy Story e che gli ha fatto amare il Ranger stellare Buzz Lightyear, eroe senza paura al centro della pellicola. L’avventura di Buzz è per la Pixar l’occasione per esplorare nuove linee del proprio cinema, la fantascienza, l’avventura, il prelievo da videogame classici come Halo. Il risultato è altalenante, visto lo spazio complesso con cui il finisce per interfacciarsi, ma le sequenze di grande cinema non mancano. Dal 3 agosto. Qui la nostra recensione.

 

 

Appletv+

Luck

Prodotto da Skydance Animation, Luck è un film d’animazione dal classico impianto di formazione e con protagonista Sam, una ragazza particolarmente sfortunata che, un giorno, trova una moneta magica che le permette di invertire la sua fortuna. Ma l’oggetto appartiene ad un essere mitico che sovrintende proprio al rapporto degli esseri umani con la buona sorte. Dopo che Sam ha perso la moneta, i due dovranno iniziare un viaggio nel regno della fortuna per recuperare l’oggetto magico. Dal 5 agosto.

Cinque Giorni Al Memorial

Tratto dall’omonima inchiesta di Sheri Fink, Cinque Giorni Al Memorial sarebbe già dovuta essere la terza stagione dell’ American Crime Story di Ryan Murphy ma l’autore accantonò il progetto dopo averne iniziato lo sviluppo da poco. A riattivare il tutto ci pensa Appletv, che, così, accoglie in piattaforma una miniserie apertamente ibrida, tra il true crime ed il racconto politico. 2005, durante l’Uragano Katrina in migliaia, tra pazienti, dottori e feriti si rifugiano nel New Orleans Medical Centre. La struttura ci mette pochissimo, tuttavia, ad entrare in crisi, a partire dal sistema di triage che dovrebbe gestire la priorità delle emergenze. Così anche l’evacuazione risulta particolarmente difficile ed i medici arrivano ad adottare soluzioni estreme pur di salvare il salvabile. Alcuni di loro, per cinque giorni, arriveranno a praticare l’eutanasia sui pazienti più gravi al fine di snellire i tempi di evacuazione. Con Vera Farmiga, dal 12 agosto.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

See – Stagione 3

Ad agosto si chiude l’epopea di See, la saga post apocalittica sviluppata da Steven Knight e con protagonista Jason Momoa nel ruolo di Baba Voss, valoroso guerriero che si fa carico di proteggere due bambini, unici vedenti in un mondo ridotto ai valori tribali ed in cui la vista è andata perduta apparentemente per sempre. Nell’ultimo atto, Baba Voss, dopo aver sconfitto suo fratello, torna dall’esilio per proteggere per l’ultima volta la sua tribù, minacciata dalla nuova scoperta di uno scienziato, che ha sviluppato un’arma capace di ridefinire gli equilibri del mondo libero per sempre. Dal 26 agosto.

 

 

Raiplay

Infamous – Belli e Dannati

Bella Thorne è la protagonista di questo thriller al confine tra ironia postmoderna, delirio social e parodia dei meccanismi del genere. Arielle e Dean vivono in Florida e si innamorano. Lei vorrebbe scappare dalla provincia alla ricerca della fama, lui è un piccolo criminale che vive di espedienti. Quando ad Arianne vengono rubati i risparmi necessari per costruirsi una nuova vita, decide di rapinare banche insieme al ragazzo e di documentare le loro gesta sui social, alla ricerca della visibilità a tutti i costi. Già disponibile.

La Belle Epoque

Nicholas Bedos dirige questo film sulla nostalgia, il ricordo e, soprattutto, il potere della macchina del cinema, indubbiamente suggestivo e che, tuttavia, si assesta su binari convenzionali troppo presto.

Il fumettista Victor si sente sempre più fuori posto in un presente accelerato e digitalizzato. In suo soccorso arriva però un facoltoso imprenditore che gli offre la possibilità di perdersi nella nostalgia e di rivivere un giorno nella sua vita, quello in cui è stato più felice: il 16 maggio 1974, il giorno in cui l’uomo ha incontrato sua moglie Marianne. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

LA BELLE EPOQUE

Il viaggio degli eroi

Anche la Rai si confronta con il doc sportivo, altra grande forma centrale dell’intrattenimento contemporaneo raccontando una delle fondamenta del nostro mito sportivo: la spedizione italiana dei Mondiali di calcio del 1982 che si concluse con la vittoria degli Azzurri di Enzo Bearzot. Marco Giallini è il narratore d’eccezione di questa storia che, tra interviste e classici filmati di repertorio, incrocia mito e storia vera, dramma e commedia, coraggio e arte di arrangiarsi. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

Old Man And The Gun

Robert Redford sceglie il cinema neo classico di David Lowery per il suo ultimo film prima del congedo. Al centro del racconto la storia vera di Forrest Tucker, bandito gentiluomo che ha trascorso tutta la sua vita tra rapine ed evasioni e che, alle soglie del ritiro, è braccato da un giovane agente federale. Un racconto intimo e delicato del rapporto di un uomo con il tempo che è anche una riflessione sulle immagini di certo cinema del passato, quello mitico della New Hollywood. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

 

Sky

 

Zeroes And Ones

Arriva su Sky l’ultimo straordinario film di Abel Ferrara, che ha permesso di vincere al regista italoamericano il premio alla miglior regia al Festival di Locarno 2021.

A partire da una trama stilizzata tra il cyberpunk ed il thriller post apocalittico, il film segue la lunga notte di JJ, agente delle forze speciali americane arrivato a Roma per fermare un attentato terroristico in Vaticano. Mentre cerca informazioni tra la periferia, gli sbandati di Piazza Vittorio ed i palazzi del potere, l’uomo diverrà il centro dell’immancabile riflessione di Ferrara su Fede, Apocalisse e formati dell’immagine, tra analogico e digitale. Qui la nostra recensione. Dal 10 Agosto, On Demand e su Sky Cinema.

 

L’Ultimo Giorno Sulla Terra

Altro post apocalittico, stavolta di marca francese, esordio dello specialista in videoclip Romain Quirot, che incrocia la stilizzazione visiva degli M83 all’estetica postmoderna del maestro Besson passando per i colori acidi di certa sci-fi videoludica. Al centro del racconto c’è Paul W.R. astronauta in fuga perché scelto per una missione che potrebbe salvare la Terra ma uccidere lui. L’obiettivo è lo spazio ma il film funziona evidentemente meglio come una sorta di racconto sci fi di frontiera, che tiene l’Apocalisse fuori campo. Qui la nostra recensione. Dal 21 agosto su Sky Cinema e On Demand.

 

House Of The Dragon

L’universo fantasy seriale creato da George RR Martin, dopo la conclusione di Game Of Thrones si espande con il primo progetto spin-off che, di fatto, è un salto nel passato della mitica terra di Westeros. House Of The Dragon si ambienta infatti duecento anni prima l’inizio della serie principale e racconta la guerra civile che scoppia in seno alla casa Targaryen, tra Aegon e la sorellastra Rhenyra, per decidere chi sarà l’erede di re Viserys. Dal 29 Agosto su Sky Atlantic e On demand

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Irma Vep

Ventisei anni dopo, Olivier Assayas torna negli spazi del suo splendido Irma Vep con questa serie che è al contempo remake, sequel e nuova iterazione del film originale, con cui il regista francese ragionò sullo stato dell’arte del cinema francese, sul rapporto tra intellettuali e popolo, sulle metamorfosi dei formati e dell’esperienza spettatoriale. A ereditare il ruolo che fu di Maggie Chung ora è Alicia Vikander. Dal 3 agosto su Sky Atlantic e On Demand.

 

Infinity

 

Superman & Lois

L’ultima “entry” dell’ormai straordinariamente complesso Arrowverse, l’universo narrativo sviluppato dallo sceneggiatore Greg Berlanti e che raccoglie sotto la sua ala le serie televisive Dc (da Arrow a Flash, passando per Batgirl) è quest’ambizioso progetto sull’Uomo d’Acciaio riletto, però, da uno sguardo intimista (sebbene, nelle sequenze più dinamiche, il riferimento è evidentemente a Snyder). Lois Lane e Clark Kent, sposati da diversi anni e genitori di due figli, si trasferiscono da Metropolis alla piccola Smallvile, in cui lo stesso Clark è cresciuto. I nemici, però, non hanno abbandonato Superman che, nel frattempo, è chiamato a svolgere il ruolo di genitore proprio nel momento in cui i suoi figli potrebbero sviluppare i loro poteri.  Già disponibile.

 

12 Soldiers

Chris Hemsworth di questo war movie dall’impianto straordinariamente classico che segna anche il ritorno alla produzione cinematografica dello specialista Jerry Bruckheimer. La storia vera della resistenza di un battaglione delle forze speciali americane contro i talebani, subito dopo l’11 Settembre è solo il pretesto di un film che incrocia la guerra all’immaginario western e ragiona sull’attualizzazione di miti e riti dell’identità americana dopo il trauma. Dall’11 agosto. Qui la nostra recensione.

 

Sotto Il Cielo delle Hawaii

L’ultimo film di Cameron Crowe è ancora una rom com che riflette sulle evoluzioni della mascolinità e sul rapporto tra uomo e donna, con sguardo umano, intimo e passo agrodolce. Stavolta, al centro del racconto c’è il triangolo formato da Brian Grilcret, ex militare, ora contractor della difesa, la sua ex Tracy, che l’uomo incontra per caso sull’isola delle Hawaii dove sta supervisionando il lancio di un nuovo satellite militare ed il capitano Allison NG, ufficiale di collegamento dell’aereonautica. Dal 1 agosto.

 

Il Tuttofare

Valerio Attanasio, sceneggiatore per Sybilia e Sorrentino, esordisce alla regia con questa satira sociale retta dall’espressività e dal corpo attoriale di Sergio Castellitto. Tra il Lazarillo di Tormes e la Commedia all’Italiana, il Tuttofare è la storia di Antonio Bonocore, giovane praticante avvocato alle dipendenze dell’illustre Toti Bellastella, principe del foro che lo sfrutta in ogni modo possibile per una paga misera. Tutto inizia quando Bellastella chiede ad Antonio il favore definitivo, fingere di essere sposato con la sua amante sudamericana per permetterle di acquisire la cittadinanza italiana. Qui la recensione.

 

guida allo streaming agosto 2022

 

 

TimVision

 

For The People

Curata, tra gli altri, da Shonda Rhimes, For The People nasce con l’intento di essere la variante legal drama della “formula Grey’s Anatomy”. La serie segue infatti un gruppo di praticanti avvocati, difensori e pubblici ministeri che si confrontano con delicati casi legali ad alto profilo. Già disponibile.

 

Luther

Arriva su TimVision la serie completa delle avventure del detective John Luther, l’investigatore creato da Neil Cross ed interpretato da Idris Elba che per quattro stagioni si è confrontato con l’anima oscura di Londra e si è visto mettere alla prova dalla femme fatale Alice Morgan, omicida, truffatrice, ma anche, in molti casi, l’unica alleata a sua disposizione. Già disponibile.

 

Old Henry

Un western essenziale con al centro il povero contadino Henry e suo figlio Wyatt, che soccorrono per caso un uomo ferito, Curry, che porta con sé una borsa piena d’oro. Quando una banda di malintenzionati circonderà la casa di Henry e cercherà di catturare Curry, l’uomo dovrà cercare di difendere ciò che gli è più caro. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

 

Sonic 2

Il secondo film tratto dalla popolare saga videoludica Sega vede ancora Jim Carrey gigioneggiare nel ruolo del Dr. Robotnik e contrappone a Sonic un tremendo avversario, l’echidna Knuckles. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

 

 

Chili

Il Talento di Mr C.

Divertissement giocoso, con Nicolas Cage e Pedro Pascal attraverso cui l’attore premio Oscar per Via da Las Vegas fa il punto sulla sua carriera e sul rapporto con critica e pubblica a partire da un action comedy forsennata in cui Cage interpreta sé stesso, ingaggiato giocoforza dalla CIA per carpire la fiducia di un narcotrafficante che si considera il suo fan più appassionato. Già disponibile.

 

Firestarter

La Blumhouse  sviluppa il remake del film di Mark Lester tratto dal classico di Stephen King. Andy e Vicky, si innamorano e si sottopongono ad una serie di esperimenti governativi. Anni dopo, la loro figlia, Charlie, sviluppa poteri pirocinetici. Quando il governo la cerca per usarla come arma, Andy scappa con lei nel tentativo di difenderla. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

 

L’Ombra Delle Spie

Benedict Cumberbatch è il protagonista di questa spy story classica che ricorda le rigorose produzioni BBC ma che ha il pregio di rileggere la dimensione di genere in una prospettiva umanissima, tutta ripiegata sull’intimità di Robert Neville, agente di commercio inglese che, negli anni ’70, venne convinto dai servizi segreti a partecipare ad una delicata operazione di estrazione di un disertore dellla cortina di ferro finendo, tuttavia, per essere arrestato. Già disponibile. Qui la recensione.

Vetro

Un thriller dall’impianto essenziale che costeggia la sindrome degli Hikikomori per raccontare una storia di genere che ricorda certo indie americano. Lei ha vent’anni e passa tutto il suo tempo chiusa in casa. Lo fa per la sua sicurezza, perché ha saputo che “lì fuori” sono state perpretrate delle tremende violenze su dei bambini e lei deve proteggersi. Ma la verità, forse, è un’altra. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

 

Mubi

Memoria

Arriva su MUBI l’ultimo film di Apichatpong Weerasethakul  con Tilda Swinton, un’esperienza multimediale che riflette sulla natura paradossale, forte ma al contempo fragile, del ricordo e delle immagini. Dal 5 agosto. Qui la nostra recensione.

 

One More Time With Feeling

Andrew Dominik segue Nick Cave mentre sviluppa, traccia dopo traccia, Skeleton Tree, album del 2016 che il cantante australiano scrive a ridosso della morte improvvisa di suo figlio. Un documentario rispettoso, gentile ma al contempo di straordinaria potenza emotiva che è sopratutto fondamentale strumento di elaborazione del lutto. Dal 6 agosto. Qui la nostra recensione.

 

Last And First Men

Il compianto compositore Jòhann Jòhannsson (già collaboratore, tra gli altri, di Denis Villeneuve) firma un esordio dietro la macchina da presa che è una complessa opera di videoarte, che incrocia immagini e suoni per dare corpo alle visioni del romanzo omonimo di Olaf Stapledon, che immaginava, negli anni ’30, la storia dell’umanità dalle origini al lontano futuro. Dal 28 agosto.

 

L’Uomo Con La Macchina Da Presa

Ma ad Agosto su Mubi c’è spazio anche per i classici. In particolare, questa volta è il turno di questo film fondamentale del cinema d’avanguardia sovietico, in cui Dziga Vertov riprende una giornata dei Moscoviti dall’alba al tramonto, con il preciso intento di restituire allo spettatore la verità, il reale, catturato attraverso una macchina da presa mai così simile, per questo, all’occhio umano. Dal 25 agosto.

--------------------------------------------------------------
Le Arene estive di Cinema a Roma

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative



    Rispondi

    Contenuto non disponibile
    Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"