#Venezia76 – Tutto quello che c’è da sapere

A Venezia a Roma arriva il meglio del programma della 76esima edizione della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia (28 agosto – 7 settembre 2019), ecco il nostro commento alla selezione.


QUI i nostri voti ai film del festival. E questo il nostro resoconto finale su com’è andata al Lido.
A trionfare è JOKER di Todd Phillips (QUI tutti i premi), per la giuria del concorso presieduta da Lucrecia Martel (che ha espresso perplessità su Polanski in gara). Per Sentieri Selvaggi il film del Festival è invece Ad Astra di James Gray.
I Leoni alla Carriera sono stati consegnati a Julie Andrews (l’incontro) e Pedro Almodóvar, a Costa-Gavras il Glory to the Filmmaker. Pre-apertura con Extase (Estasi, 1932) di Gustav Machatý. Appuntamento venerdì 30 alle h 11 con Enrico Ghezzi e malastradafilm per Gli ultimi giorni dell’umanità.
Ricco il programma dei restauri di Venezia Classici, della rassegna a tema Venezia su Mubi.com, della proposta in VR del Lazzaretto (il resoconto della sezione dedicata alla Virtual Reality).

QUI IL CALENDARIO INTEGRALE DELLE PROIEZIONI PER IL PUBBLICO

CONCORSO UFFICIALE

La vérité (la recensione, l’incontro)
di Hirokazu Kore’eda (film di apertura)

The Perfect Candidate
di Haifaa Al-Mansour

About Endlessness
di Roy Andersson

Wasp Network (la recensione, l’incontro)
di Olivier Assayas

Marriage Story (la recensione, l’incontro)
di Noah Baumbach

Guest of Honour
di Atom Egoyan

Ad Astra (la recensione, l’incontro)
di James Gray

A Herdade
di Tiago Guedes

Gloria mundi
di Robert Guédiguian

Waiting for the Barbarians (l’incontro)
di Ciro Guerra

Ema (l’incontro)
di Pablo Larraín

Saturday Fiction
di Lou Ye

Martin Eden (la recensione, l’incontro)
di Pietro Marcello

La mafia non è più quella di una volta (la recensione)
di Franco Maresco

The Painted Bird
di Václav Marhoul

Il sindaco del Rione Sanità (la recensione, l’incontro)
di Mario Martone

Babyteeth
di Shannon Murphy

Joker (la recensione, l’incontro)
di Todd Phillips

J’Accuse (l’incontro)
di Roman Polanski

The Laundromat (la recensione, l’incontro)
di Steven Soderberg

No. 7 Cherry Lane
di Yonfan

EVENTO SPECIALE
Goodbye Dragon Inn
di Tsai Ming-Liang

 

SCONFINI

American Skin (la recensione)
di Nate Parker

Beyond the Beach: The Hell and the Hope
di Graeme A. Scott Buddy Squires

Les Épouvantails
di Nouri Bouzid

Chiara Ferragni – Unposted
di Elisa Amoruso

Il varco (l’incontro)
di Federico Ferrone e Michele Manzolini

Effetto Domino (l’incontro)
di Alessandro Rossetto

ORIZZONTI

Pelican Blood
di Katrin Gebbe (film d’apertura)

Zumiriki
di Oscar Alegria

Blanco en Blanco
di Théo Courte

Mes Jours de gloire
di Antoine De Bary

Nevia
di Nunzia De Stefano

Moffie
di Oliver Hermanus

Hava, Maryam, Ayesha
di Sahraa Karimi

Rialto
di Peter Mackie Burns

The Criminal Man
di Dmitry Mamuliya

Revenir
di Jessica Palud

Giants Being Lonely
di Grear Patterson

Verdict
di Raymund Ribay Gutierrez

Just 6.5
di Saeed Roustaee

Shadow of Water
di Sanal Kumar

Sole
di Carlo Sironi

Madre
di Rodrigo Sorogoyen

Atlantis
di Valentyn Vasyanovych

 

FUORI CONCORSO

Woman
di Yann Arthus-Bertrand e Anastasia Mikova

Roger Waters Us + Them (l’incontro)
di Sean Evans e Roger Waters

I diari di Angela – Noi due cineasti. Capitolo secondo
di Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi

Citizen K (l’incontro)
di Alex Gibney

Citizen Rosi
di Didi Gnocchi e Carolina Rosi

The Kingmaker
di Lauren Greenfield

State Funeral
di Sergei Loznitsa

Collective
di Alexander Nanau

45 secondi di risate 
di Tim Robbins

Il pianeta in mare (l’incontro)
di Andrea Segre

Irréversible – Inversione integrale
di Gaspar Noé

ZeroZeroZero – Episodi 1 e 2 (l’incontro)
di Stefano Sollima

The New Pope – Episodi 2 e 7 (la recensione, l’incontro)
di Paolo Sorrentino

Never Just a Dream: Stanley Kubrick and Eyes Wide Shut
di Matt Wells

Eyes Wide Shut
di Stanley Kubrick

The Burnt Orange Heresy (la recensione, l’incontro)
di Giuseppe Capotondi (film di chiusura)

Seberg (l’incontro)
di Benedict Andrews

Vivere
di Francesca Archibugi

Mosul
di Matthew Michael Carnahan

Adults in the Room (l’incontro)
di Costa-Gavras

The King (l’incontro)
di David Michôd

Tutto il mio folle amore (l’incontro)
di Gabriele Salvatores

 

VENEZIA CLASSICI – DOCUMENTARI SUL CINEMA

Fellini fine mai
di Eugenio Cappuccio

Boia, Maschere e Segreti: l’horror italiano degli anni Sessanta
di Steve della Casa

800 MAL EINSAM: EIN TAG MIT DEM FILMEMACHER EDGAR REITZ
di Anna Hepp

Se c’è un aldilà sono fottuto. Vita e cinema di Claudio Caligari
di Simone Isola e Fausto Trombetta

Life as a B-movie. Piero Vivarelli
di Fabrizio Laurenti, Niccolò Vivarelli

BABENCO – ALGUÉM TEM QUE OUVIR O CORAÇÃO E DIZER: PAROU
di Bárbara Paz

Leap of Faith
di Alexandre O. Philippe

Fulci for Fake
di Simone Scafidi

TARKOVSKIJ CINEMA PRAYER
di Andrej Andrejevich Tarkovskij Jr.

 

SETTIMANA DELLA CRITICA

CONCORSO

JEEDAR EL SOT | ALL THS VICTORY di Ahmad Ghossein (vincitore)
PARTENONAS | PARTHENON di Mantas Kvedaravičius
EL PRINCIPE | THE PRINCE di Sebastian Muñoz
PSYKOSIA | PSYCHOSIA di Marie Grathø
RARE BEASTS di Billie Piper (l’incontro)
SAYIDAT AL BAHR | SCALES di Shahad Ameen (la recensione)
TONY DRIVER di Ascanio Petrini (l’intervista)

Film d’apertura BOMBAY ROSE di Gitanjali Rao
Film di chiusura SANCTORUM di Joshua Gil

SELEZIONE SIC@SIC 2019

AMATEUR di Simone Bozzelli
FERINE di Andrea Corsini
FOSCA di Maria Chiara Venturini
MONOLOGUE di Lorenzo Landi, Michelangelo Mellony
IL NOSTRO TEMPO di Veronica Spedicati
LOS OCEANOS SON VERDADEROS CONTINENTES di Tommaso Santambrogio
VERONICA NON SA FUMARE di Chiara Marotta

Cortometraggio d’apertura PASSATEMPO di Gianni Amelio
Cortometraggio di chiusura DESTINO di Bonifacio Angius

GIORNATE DEGLI AUTORI

CONCORSO

SEULES LES BETES (ONLY THE ANIMALS) di Dominik Moll– film d’apertura

YOU WILL DIE AT 20 di Amjad Abu Alala – opera prima

UN MONDE PLUS GRAND (A BIGGER WORLD) di Fabienne Berthaud

LA LLORONA (THE WEEPING WOMAN) di Jayro Bustamante

BOR MI VANH CHARK (THE LONG WALK) di Mattie Do

BARN (BEWARE OF CHILDREN) di Dag Johan Haugerud

5 È IL NUMERO PERFETTO di Igort (la recensione) – opera prima

BOŻE CIAŁO (CORPUS CHRISTI) di Jan Komasa

UN DIVAN A TUNIS (ARAB BLUES) di Manele Labidi – opera prima (vincitore)

ARU SENDO NO HANASHI (THEY SAY NOTHING STAYS THE SAME) di Jō Odagiri – opera prima

LINGUA FRANCA di Isabel Sandoval

 

FUORI CONCORSO

LES CHEVAUX VOYAGEURS (TIME OF THE UNTAMED) di Bartabas – Film di chiusura

MIU MIU WOMEN’S TALES: #17 SHAKO MAKO di Hailey Gates. #18 BRIGITTE di Lynne Ramsay

 

EVENTI SPECIALI

MIO FRATELLO RINCORRE I DINOSAURI (MY BROTHER CHASES DINOSAURS) di Stefano Cipani

HOUSE OF CARDIN di P. David Ebersole, Todd Hughes

IL PRIGIONIERO di Federico Olivetti

SCHERZA CON I FANTI di Gianfranco Pannone

MONDO SEXY, di Mario Sesti

BURNING CANE di Phillip Youmans

 

NOTTI VENEZIANE

LA LEGGE DEGLI SPAZI BIANCHI di Mauro Caputo

EMILIO VEDOVA. DALLA PARTE DEL NAUFRAGIO di Tomaso Pessina

THE GREAT GREEN WALL di Jared P. Scott

CERCANDO VALENTINA di Giancarlo Soldi

SUFFICIENTE di Maddalena Stornaiuolo, Antonio Ruocco