La guida allo streaming di Maggio di Sentieri Selvaggi

Una guida allo streaming con tutti i titoli più interessanti in uscita a Maggio. Netflix, Prime, RaiPlay, Mubi, Disney+, Apple TV, Sky, Tim Vision, StarzPlay, Infinity, Chili.

Torna l’appuntamento mensile che sonda le profondità digitali delle piattaforme streaming alla ricerca dei titoli più interessanti da vedere ogni mese tra film, serie tv e documentari, nel tentativo di offrire uno spazio sicuro e accogliente che accompagni le timide riaperture. Questo mese, nella nostra selezione, tra gli altri, Army Of The Dead, il nuovo zombie movie di Zack Snyder, la nuova serie tratta da un fumetto di Mark Millar, l’attesa nuova serie firmata da Barry Jenkins ed il premio Oscar Minari.

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------

Di seguito le nostre propose, divise, come sempre, per piattaforma.

NETFLIX

Army Of The Dead

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

È la primavera di Zack Snyder. Dopo l’uscita del suo cut della Justice League nelle maggiori piattaforme streaming, è in arrivo su Netflix una nuova, attesa, incursione del regista nei territori della sua personale rilettura dello Zombie movie.

A quindici anni dall’ambizioso remake Romeriano de L’Alba Dei Morti Viventi, Army Of The Dead vedrà una squadra di mercenari infiltrarsi a Las Vegas durante un’epidemia zombie per rubare il contenuto del caveau di uno dei casinò della città.

Dave Bautista, Omari Hardwick, Matthias Schweighöfer e Tig Notaro saranno tra i protagonisti di un film che sarà il primo tassello di un universo narrativo di cui faranno parte anche una serie anime ed un film prequel ambientato in Germania e dedicato ad uno dei personaggi della squadra: Army Of Thieves. Dal 21 Maggio.

guida allo streaming

La Donna Alla Finestra

L’ultimo film di Joe Wright, inizialmente destinato alla sala e bloccato dalla pandemia, trova alla fine una distribuzione attraverso Netflix. La donna alla finestra è un thriller dalle atmosfere Hitchcockiane che non avrebbe sfigurato nella filmografia del primo Fincher. La psicologa Anna (Amy Adams) soffre di agorafobia, vive chiusa in casa ed interagisce con il mondo esterno solo attraverso la rete, un giorno apparentemente come gli altri assiste ad un crimine brutale mentre spia i vicini dall’altra parte della strada. Da quel momento dovrà fare di tutto per sopravvivere ed assicurare l’omicida alla giustizia. Nel cast anche Gary Oldam, Wyatt Russell ed Anthony Mackie. Dal 14 Maggio.

Jupiter Rising

Il primo prodotto dell’accordo tra la società di produzione di Mark Millar, Millarworld e Netflix è l’adattamento seriale di uno dei fumetti più amati dell’autore scozzese.

Lo showrunner Steven S. Deknight (curatore della serie Netflix di The Punisher e regista di Pacific Rim – La Rivolta), Josh Duhamel, Ben Daniels, Leslie Bibb ed Elena Kamporis danno corpo e voce alla famiglia Sampson, formata dai primi supereroi americani, che hanno ricevuto i poteri negli anni ’30 e che ora, nel presente, si confrontano con una seconda generazione che abbraccia la loro eredità con difficoltà.  Dal 7 Maggio.

I Mitchell contro le macchine

Prodotto dalla coppia Phil Lord/Chris Miller e caratterizzato dallo stesso approccio sperimentale all’animazione che già sosteneva Spiderman: Into The SpiderVerse, Il film vede una famiglia disfunzionale, i Mitchell, che durante una normale vacanza viene coinvolta suo malgrado in una lotta senza esclusione di colpi contro delle IA in rivolta. Già disponibile.

Ne approfittiamo anche per offrire due spunti fuori selezione legati a prodotti comunque particolarmente degni di nota.

Il 14 Maggio arriverà su Netflix l’attesa seconda stagione di Love+Death and Robots, la serie di corti d’animazione a tema sci-fi dal passo sperimentale curata, tra gli altri, da Tim Miller e David Fincher.

Al contempo, già disponibile in piattaforma c’è Yasuke, la serie anime ispirata alla vita dell’omonimo samurai afrodiscendente che servì sotto il dayimo Oda Nobunaga. Tra Samurai Champloo e la rilettura black del Jidaeki nel solco di Afro Samurai, il progetto vede coinvolti al doppiaggio Lakeith Stanfield e alla soundtrack personalità del calibro di Thundercat e Flying Lotus.

PRIME VIDEOO

The Underground Railroad

Il ritorno di Barry Jenkins a tre anni da Se La Strada Potesse Parlare è una miniserie che adatta il grande romanzo omonimo di Colson Whitehead in un progetto che intreccia storia alternativa e questione black.

A metà dell’800, la schiava Cora si unisce al giovane Caesar per partecipare insieme a lui alle operazioni di liberazione degli schiavi attraverso la Ferrovia Sotterranea, non più una rete informale di rifugi e abolizionisti pronti a proteggere gli schiavi liberati ma una vera e propria ferrovia che corre nel sottosuolo d’America. Dal 14 Maggio.

Panic

Dopo The Wilds una nuova incursione di Prime Video nei territori dello Young Adult. Tratta dall’omonimo romanzo di Lauren Oliver, la storia vede un gruppo di neodiplomati di una cittadina del Texas partecipare all’annuale competizione estiva che dovrebbe premiarli con una futuro diverso al di fuori della monotonia di provincia. L’ultima edizione della gara, tuttavia, prenderà una svolta imprevista quando costringerà i partecipanti a confrontarsi con le loro peggiori paure. Dal 28 Maggio.

Noi i Ragazzi Dello Zoo di Berlino

Una miniserie tratta dall’omonimo romanzo autobiografico che si arroga l’ambizioso compito di inseguire e aggiornare ai tempi le atmosfere del film generazionale di Uli Edel del 1981. Christiane ed il suo gruppo di amici vivono la loro adolescenza alla giornata, ribellandosi a qualsiasi forma autoritaria precostituita e si abbandonano agli eccessi per trovare una via che possa far vivere loro la vita che desiderano. Dal 7 Maggio.

The Nest

Jude Law e Carrie Coon sono i protagonisti di un thriller psicologico ambientato nella media borghesia degli anni ’80. Rory, giovane imprenditore ed ex broker di materie prime convince la moglie a trasferirsi nella campagna inglese, dove la donna potrà coltivare il suo sogno di possedere un maneggio e lui potrà inseguire un affare redditizio.

Qualcosa non andrà però come previsto e la coppia sarà costretta a confrontarsi con menzogne e segreti che per anni sono rimasti sopiti per troppo tempo nella routine famigliare. Dal 14 maggio.

Segnaliamo in arrivo dal 25 Maggio anche Veleno, la risposta di Prime a SanPa di Netflix. Tratto dall’omonimo podcast di Pablo Trincia, Veleno è una docuserie crime che indagherà sull’oscura vicenda dei Diavoli della Bassa Padana.

DISNEY+

Star Wars: The Bad Batch

Il nuovo tassello dell’universo espanso di Star Wars sotto la gestione Disney è una serie d’animazione curata dallo stesso Dave Filoni, demiurgo dietro a progetti come Clone Wars e The Mandalorian. Ambientata proprio dopo gli eventi di Clone Wars, The Bad Batch racconta le operazioni dell’omonima squadra di cloni d’elite insofferenti alle regole, ormai divenuti ricercati mercenari dopo la fine del conflitto. Un’incursione nell’action muscolare anni ’80 per l’universo narrativo di Lucas. Dal 4 Maggio.

Crudelia

Il nuovo live action Disney è una origin story dell’iconica villain della Carica Dei 101 ambientata nella Londra degli anni ’70, tra le sperimentazioni della moda e il punk. Craig Gillespie ed Emma Stone, rispettivamente regista e protagonista di quest’operazione, provano a trovare la quadra tra la scrittura femminile di I, Tonya e le nuove vie del cinema pop che racconta il Male intraprese dal Joker di Phillips. Dal 28 Maggio.

guida allo streaming

Angel

Arriva su Star una delle serie più amate del Buffyverse di Joss Whedon. Spin-off più cupo ed adulto di Buffy The Vampire Slayer, la serie segue la quotidianità del vampiro Angel che, bandito da Sunnydale e costretto ad allontanarsi dall’amata Buffy, è costretto a reinventarsi detective privato nella cupa Los Angeles. Dal 7 Maggio.

Rebel

Krista Vernoff (già alle prese con serie tv corali come Grey’s Anatomy e Station 9) prende in mano il gravoso compito di curare una serie tv ispirata alla vita di quell’Erin Brockovich già portata al cinema da Soderbergh. Katey Segal è Annie Bello, difensore legale dei colletti blu senza una laurea in legge, una donna brillante e coraggiosa che si batte per le cause in cui crede senza timore delle conseguenze.

APPLETV+

Ted Lasso

La nuova serie di Bill Lawrence (Scrubs) è già un piccolo cult fatto di ottimismo, leggerezza e buoni sentimenti. Jason Sudeikis interpreta Ted, un allenatore di football americano inaspettatamente reclutato per allenare l’AFC Richmond, una squadra di calcio della Premiere League, uno sport di cui però l’uomo non ha alcuna esperienza. In attesa della seconda stagione, in arrivo d’estate, su Appletv è possibile vedere la prima stagione.

guida allo streaming

Trying

Esther Smith e Rafe Spall sono i protagonisti di una delicata comedy che riflette sulle sfumature della genitorialità nel mondo contemporaneo con la consueta cura delle produzioni inglesi.

Nikki e Jason si amano e vorrebbero diventare genitori. Presa coscienza dell’impossibilità di farlo in modo tradizionale scelgono di seguire la strada dell’adozione, affrontando, per questo, una nuova serie di sfide impreviste. La seconda stagione arriva il 14 Maggio, la prima è già in catalogo.

Home Before Dark

Sulla scia di prodotti come Stranger Things, un thriller che, inserito nella tradizionale cornice del racconto di formazione, organizza una storyline dalle atmosfere più cupe ed adulte rispetto alla serie Netflix dei Duffer Brothers. La piccola Hilde, dopo essersi trasferita con la famiglia nella cittadina natale del padre, inizia ad indagare da sola su un caso irrisolto di molti anni prima che tutta la città sembra voler tenere nascosto. Già disponibile.

RAIPLAY

L’Uomo Che Uccise Hitler E Poi Big Foot

Una lucidissima riflessione su morte, vecchiaia, perdita e rimorso incarnata alla perfezione nel corpo di Sam Elliot, protagonista di un film che si muove tra cinema classico e nuove derive del weird cinema americano.

In una linea temporale alternativa, il soldato Calvin Barr ha ucciso Adolf Hitler ma anche ora, ormai anziano, non riesce a vivere il suo atto eroico senza rimorso. Malgrado egli abbia giurato di non uccidere mai più, quando l’FBI lo incarica di mettersi alla ricerca e di porre fine alla vita del Big Foot prima che la malattia di cui è portatore possa espandersi fino in America, è costretto ad un duro confronto con la sua moralità. Già disponibile.

La Vendetta Di Un Uomo Tranquillo

Un noir spagnolo cupo e opprimente, che usa la sua storia di vendetta per giocare tanto con i personaggi quanto con gli spettatori, anche grazie ad una scrittura particolarmente solida.

Dopo una rapina finita male Curro viene arrestato e finisce in carcere per otto anni. Quando ha finito di scontare la sua pena è pronto a rifarsi una vita con la fidanzata Ana ed il figlio piccolo ma non ha fatto i conti con l’apparentemente innocuo José, la cui vita è intrecciata con quella rapina e soprattutto con Curro più di quanto si creda. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

‘71

Un’ambiziosa pellicola indipendente che rilegge la storia politica Irlandese attraverso gli stilemi del cinema bellico e dell’horror.

1971, il soldato britannico Gary Hook viene involontariamente abbandonato dalla sua unità a Belfast, dove la squadra aveva appena sedato una rivolta. Hook si troverà quindi da solo dietro le linee nemiche e, con l’aiuto di alcuni cittadini, dovrà trovare il modo di fuggire dalla caccia all’uomo che alcune squadre della morte dell’Ira hanno organizzato contro di lui. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

guida allo streaming

SKY

Luck

Un piccolo, splendido, caso seriale dimenticato e riemerso oggi grazie a Sky. Nel 2011, David Milch, già autore di Deadwood, riunisce un piccolo cast di nomi forti, con a capo Dustin Hoffman e Nick Nolte, per creare una serie che possa raccontare, con il tradizionale realismo e la cura nella caratterizzazione dei personaggi dell’autore, il microcosmo criminale che si aggira negli ippodromi americani, tra scommettitori incalliti e boss criminali in ascesa.

Un prodotto ambizioso ed un’interessante deriva della gangster story in forma seriale che venne chiuso alla fine della prima stagione per problemi produttivi ma più vantare un pilot diretto da Michael Mann. Dal 25 Maggio.

Il Re Di Staten Island

L’ultimo film di Judd Apatow è una commedia di formazione che inscrive il passo umano del cinema del regista americano nei gesti e nelle battute della giovane promessa della stand up Pete Davidson.

Scott, a 24 anni, ancora non sa cosa fare della sua vita e prova a capire quale possa essere la sua strada  fumando marijuana, vivendo alla giornata e cercando di superare la morte del padre, mentre deve fare i conti con i successi della sorella minore e con il nuovo compagno della madre. Dal 2 Maggio, qui la nostra recensione.

Domina

Kasia Smutniak è la protagonista di questo progetto seriale dedicato alla vita di Livia Drusilia, consorte di Augusto, primo imperatore romano.

La serie di Simon Burke è un peplum che, nel solco di Rome di HBO, prova a raccontare i giochi di palazzo del nascente impero Romano da una prospettiva tutta femminile. Dal 21 Maggio.

Minari

Arriva su Sky praticamente in contemporanea con la sala una delle rivelazioni dell’annata cinematografica appena trascorsa. Il regista Lee Isaac Chong dirige sotto l’egida indie di A24 un delicato racconto umano che offre un’affascinante ribaltamento del sogno americano. Nell’America degli anni ’80 David, un bambino coreano-americano si trasferisce con la famiglia dalla Costa occidentale all’Arkansas per inseguire il sogno lavorativo del padre Jacob, ma il nuovo ambiente sarà teatro di delusioni e sconfitte che mineranno il difficile equilibrio famigliare. Dal 5 Maggio. Qui la nostra recensione.

guida allo streaming

TIMVISION

Gli Uomini D’Oro

Una curiosa incursione nell’heist movie del cinema italiano contemporanea. Ispirato alla rapina alle poste di Torino del 1996, il film affonda le sue radici nell’Italia politicamente alla deriva di quegli anni e vede un impiegato delle poste (Fabio De Luigi) architettare un piano per rubare il contenuto del furgone portavalori che ha guidato per anni, come risarcimento per la mancata pensione anticipata precedentemente annunciata dalla riforma Dini.

Un neo-noir imperfetto e a tratti strabordante che tuttavia si prende i suoi rischi e offre la possibilità ad attori come De Luigi ed Edoardo Leo, di lavorare su atmosfere diverse dai loro canonici ruoli. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

Godzilla vs Kong

Adam Wingard firma il terzo capitolo del Monsterverse, che questa volta vede scontrarsi i due iconici mostri fino a questo momento impegnati nei loro progetti stand-alone. Godzilla vs Kong è un film paradossale, che pur essendo uscito praticamente solo in streaming in realtà è un blockbuster capace di scatenare solo in sala il suo potenziale orgogliosamente massimalista. Il film riduce la componente umana al minimo e, per quanto si sforzi di creare trame in grado di sostenere una complessa storyline tipica della franchise age, in realtà è solo un pretesto per far confrontare lo spettatore con i lunghi combattimenti tra i due mostri. Dal 6 Maggio. Qui la nostra recensione.

guida allo streaming

Booksmart – la rivincita delle sfigate

Una fresca commedia di formazione esordio alla regia di Olivia Wilde che rilegge e rilancia calorosamente quella fascinazione per gli anni ’80 del cinema contemporaneo senza cedere al freddo citazionismo ma anzi facendo dialogare il racconto dell’ultima notte da liceali di Amy e Molly con un immaginario teen che parte da John Waters ed arriva anche alle derive recenti di Easy Girl e Mean Girls. Qui la nostra recensione. Già disponibile.

STARZPLAY

The Bourne Ultimatum

Forse l’apice della regia action di Paul Greengrass, che nel terzo film della saga sull’agente segreto interpretato da Matt Damon spinge verso nuovi estremismi la sua scrittura per immagini al contempo realistica, cruda, lontana dalla patina glam di James Bond ed ipercinetica. The Bourne Ultimatum è un action dalla forte impronta autoriale che, ben inserito nella concezione del blockbuster degli anni ’00 prova anche a tracciare una linea che lo connetta ad una tradizione alta, sia essa letteraria (tra Ludlum e le schegge riattualizzate di Le Carré) o cinematografica (emblematico il lungo combattimento ad Algeri impregnato delle atmosfere del cinema di Pontecorvo). Già disponibile.  Qui la nostra recensione.

Baby Driver

Un action dal passo sperimentale attraverso cui Edgar Wright prova ad esplorare le potenzialità del dialogo tra immagini e suono.

La storia tra Baby, abilissimo autista nelle rapine che soffre di un problema d’udito e Debora, umile cameriera alla ricerca di una via di fuga dalla monotonia è solo un pretesto che Wright usa per organizzare un musical occulto su quattro ruote, in cui un montaggio forsennato mette in comunicazione sequenze action che sanno di New Hollywood, una trama noir dalle svolte impreviste e una playlist che attraversa anni di pop, rock ed Rn’B. Edgar Wright firma un film che è un gioco continuo tra modelli e tradizione che probabilmente non riesce ad andare oltre la sua natura ludica ma che è al contempo una delle esperienze di più alto intrattenimento degli ultimi anni. Già disponibile. Qui potete leggere la nostra recensione.

guida allo streaming

Run The World

Leigh Davenport firma in qualità di showrunner questa serie già ribattezzata da certa critica la “Sex And The City afroamericana”. Run The World vede al centro un gruppo di donne afroamericane trentenni impegnate nella loro lotta quotidiana per affermarsi nella complessa società contemporanea, senza mai perdere di vista l’amicizia, la lealtà e la solidarietà reciproca. Dal 16 Maggio in contemporanea con gli USA.

Confronting A Serial Killer

Una nuova, affascinante, incursione nel documentario true crime della serialità. Creata da Joe Berlinger, Confronting A Serial Killer racconta in cinque puntate il rapporto epistolare che la giornalista e scrittrice Jillian Lauren è riuscita ad instaurare con il serial killer Sam Little, uno dei più prolifici assassini americani, morto a 80 anni nel 2020 dopo aver ucciso per oltre quarant’anni ed aver ricevuto una condanna all’ergastolo solo nel 2012. La serie è il racconto di un ambizioso tentativo di osservare il pensiero di un serial killer da vicino per comprendere le motivazioni occulte delle sue azioni e che tuttavia non nasconde il desiderio di offrire giustizia a tutte quelle vittime che, soprattutto donne, hanno raccontato le sevizie a cui le ha sottoposte Little e non sono state credute. Già disponibile.

CHILI

Spaccapietre

Salvatore Esposito è il protagonista di questo film dall’impianto naturalista che affronta la piaga del caporalato filtrandola nello sguardo di un bambino. Attraverso un continuo dialogo con la forma cinematografica, tra la tradizione italiana, l’insistito realismo e le esplosioni pulp, Gianluca e Massimilino De Serio provano a portare l’attenzione dello spettatore su una realtà tragica di cui si parla troppo poco. Già disponibile. Qui potete leggere la nostra recensione.

Siberia

L’ultimo ambizioso film di finzione di Abel Ferrara, che attraverso il corpo del suo feticcio Willem Dafoe stavolta sviluppa un progetto dall’impianto al contempo minimalista e sperimentale, tutto girato tra le nevi del Trentino e frutto da una produzione particolarmente complessa, attraverso cui il regista tenta di trovare la quadra tra Cristologia alla base del suo cinema e gli insegnamenti delle filosofie orientali. Già disponibile. Qui potete leggere la nostra recensione.

guida allo streaming

Locked Down

Doug Liman utilizza il lockdown legato alla pandemia da Covid-19 come strumento narrativo su cui sviluppare un’heist movie dalle atmosfere comedy che insegue le atmosfere di Mr & Ms. Smith.

Anne Hathaway e Chiwetel Ejiofor sono una coppia di coniugi divorziati che per caso si ritrovano a poter mettere le mani su un carico di diamanti del valore di tre milioni di sterline mentre la città è ferma per il lockdown. Cercheranno di organizzare la rapina che potrà dare una svolta alle loro vite ma una serie di imprevisti e tradimenti si porranno tra loro e la buona riuscita del piano. Scrive Steven Knight. Qui potete leggere la nostra recensione. Già disponibile.

INFINITY

Bumblebee

Il franchise dedicato ai robot alieni di Cybertron nel 2018 viene rilanciato da questo reboot che si allontana dalle atmosfere action di Michael Bay per abbracciare una narrazione capace di abbracciare anche un target più giovane ma non per questo scegliendo di adottare una scrittura superficiale. Il robot Bumblebee, fuggito dalla guerra che imperversa sul suo pianeta, atterra nell’America degli anni ’80 e stringe amicizia la giovane orfana Charlie, insieme a cui dovrà imbarcarsi nella battaglia per difendere la Terra dai malvagi Decepticon che si sono messi sulle sue tracce. Qui potete leggere la nostra recensione. Già disponibile.

Ore 15:17 Attacco Al Treno

Probabilmente il film più sperimentale dell’ultimo Eastwood, che nel proseguire la sua riflessione sull’eroismo americano spinge al limite ogni discorso sulla soglia tra realtà, rappresentazione e dialogo con la dimensione digitale facendo interpretare il film che racconta l’attentato sventato al treno Thalys del 2015 grazie all’intervento di tre marine dagli stessi soldati coinvolti nella vicenda. Qui potete leggere la nostra recensione. Già disponibile.

Crazy & Rich

Uno dei casi del cinema contemporaneo americano che è sintomo del costante interesse dell’intrattenimento made in USA per i mercati orientali e che racconta bene certe strategie del sistema produttivo e cinematografico recente.

240 milioni di dollari d’incasso totale per una commedia romantica dal cast quasi completamente orientale che vede una giovane professoressa americana di origine cinese viaggiare fino in Asia per incontrare i genitori del suo fidanzato e scoprire che la famiglia è una delle più ricche di Singapore. Qui potete leggere la nostra recensione. Già disponibile.

MUBI

L.A. Confidential

Un film fuori tempo massimo che però è per questo una delle vette del cinema postmoderno Hollywoodiano. A partire dal fondamentale romanzo di Ellroy, Curtis Hanson confeziona un lucidissimo noir d’altri tempi, tra agenti corrotti, gangsters e femme fatale che a partire dall’indagine sulla strage avvenuta in un night club si spinge fino a lambire gli abissi più oscuri dell’animo umano. Con Russell Crowe, Kevin Spacey, Guy Pearce, Kim Basinger. Già disponibile. Qui la nostra recensione. Già disponibile.

Songs My Brother Thaught Me

Esordio di Chloe Zhao, è il film in cui la regista inizia ad esplorare quella geografia dei luoghi che sarà al centro del suo cinema e comincia a prendere confidenza con il suo approccio al racconto sempre in bilico tra realtà e finzione. Al centro del film c’è il complesso e genuino rapporto tra due fratelli Jimmy e Jashaun, che vivono nella riserva indiana di Pine Ridge in Sud Dakota. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

Heat

Heat è un noir che riesce a smarcarsi in fretta dalla facile comfort zone offerta dalle performance dei suoi due protagonisti per svilupparsi come un vero e proprio film teorico sull’action a contatto con la postmodernità. Per Mann tutto il ragionamento si gioca sul ritmo dell’azione e sulla gestione dei tempi, tra esplosioni di improvvisa violenza, sparatorie forsennate che sembrano non finire mai e una lenta ma costante dilatazione del racconto che coincide con l’atteso confronto finale tra i due personaggi. Già disponibile. Qui la nostra recensione.

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8


Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *